Skype, tre novità per l’app Android

Con l'update che porta Skype alla versione 8.3 arrivano tre importanti novità: i temi dark e light, maggiore ordine per le conversazioni e l'indicatore di attività

da , il

    Skype, tre novità per l’app Android

    Dopo l’aggiornamento di Skype che introduce l’integrazione del sistema di pagamento nell’applicazione per smartphone e tablet, oggi il servizio di messaggistica e video chiamate targato Microsoft aggiunge altre funzioni grazie all’aggiornamento alla versione 8.3 dell’applicazione per Android. Le novità apportate da questo importante update sono 3: i nuovi temi Light e Dark; una più ordinata organizzazione delle conversazione e l’indicatore di attività.

    Skype si aggiorna: due nuovi temi Dark e Light

    Partiamo dall’inizio: l’aggiornamento che aggiunge i due temi Light e Dark. Nel concreto è possibile scegliere fra due interfacce grafiche: una chiara e una più scura. La prima offre un colpo d’occhio tendente al bianco, molto forte e luminoso, mentre la grafica “dark” è ovviamente tendente al nero/grigio scuro.

    Skype si aggiorna: conversazioni più ordinate

    Novità molto importante anche la migliorata e più ordinata disposizione delle conversazioni. Gli utenti possono decidere liberamente come gestire e ordinare le proprie chat: conversazioni recenti, quelle non ancora lette e quelle ancora attive.

    Skype si aggiorna: indicatore di attività

    Arrivano poi gli indicatori di attività, fino ad ora completamente assenti da quando l’applicazione ha cambiato completamente look con l’ultimo importante aggiornamento. Ora gli utenti potranno vedere, a fianco della foto profilo dei contatti, un piccolo pallino verde che indica se la persona è disponibile oppure no.

    Ecco le modifiche della pagina ufficiale dell’app su Google Play Store

    - Nuovi temi: puoi scegliere nuovi temi con tonalità chiare o scure.

    - Indicatori di attività: gli utenti attivi sono visualizzati nell’elenco Chat.

    - Ordinamento delle chat: puoi ordinare le chat visualizzando quelle più recenti, quelle non lette o quelle attive per prime.

    - Miglioramenti generali di prestazioni e affidabilità.