iPhone 8 da 64 GB o 256 GB: quale scegliere?

Quale modello di smartphone scegliere tra iPhone 8 da 64GB e quello da 256GB? Le considerazioni da fare prima dell'acquisto del nuovo smartphone di Apple

da , il

    iPhone 8 da 64 GB o 256 GB: quale scegliere?

    Quale modello di iPhone 8 scegliere tra la versione da 64GB e quella da 256GB? La domanda è molto meno sciocca di quanto si potrebbe immaginare visto che non è solo una questione di prezzo, ma di vera e propria necessità in termini di memoria e, naturalmente, anche di budget.

    Già, perché Apple ha da sempre perseguito la filosofia della non espansione di memoria (tramite microSD, un supporto veloce, pratico, universale ed economico) differenziando i modelli per archiviazione con sbalzi in termini di costo davvero molto alti. E con iPhone 8 la storia si è ripetuta.

    iPhone 8 si è reso disponibile nella versione con spazio interno da 64GB e in quella da 256GB, una differenza piuttosto elevata dato che ballano quasi 200GB. Naturalmente, l’idea di fondo è che una sia per utenti più basici, che non scaricano troppe applicazioni né conservino troppe foto o video mentre l’altra per utenti più spinti che si comportano esattamente nel modo opposto.

    Prologo su iPhone 8

    Quanto spazio libero si trova sulle due versioni di iPhone 8? Il sistema operativo si “mangia” circa 4GB facendo scendere a 60GB la capacità del minore. Nota bene: diverse applicazioni occupano molto più di quanto non facciano durante il download originario perché creano dati che si accumulano, tuttavia iOS va a cancellare i dati per ripristinare una certa disponibilità di memoria interna.

    Quanto occupano le apps su iPhone

    Ci sono apps per la produttività come iWork che pesano 1.3GB e per la multimedialità come iLife da 2GB. Le prime 20 app in vetta alla classifica delle più utilizzate occupano 2GB circa, mentre i dieci giochi più popolari su iOS se ne prendono altri 7.4GB.

    Foto, video e musica

    In realtà, più delle apps, foto e video occupano il più dello spazio con i filmati che si installano in vetta. Basti pensare che ogni minuto a 30fps e risoluzione Full HD 1080p si ciuccia 130MB, mentre per il 4k si arriva a 350MB. Se si sale a 4k a 60fps ecco che la bilancia pesa 700MB al minuto. Ma con iOS 11 ci sarà una compressione più efficiente, dunque consideriamo almeno 10-15% in meno.

    Per quanto riguarda la musica, Music considera circa 9.2MB per ogni brano dunque un giga andrà a offrire 108 canzoni. Per quanto riguarda le foto, con 50 immagini con Live Photo abilitata si può avere un totale di più di 250 scatti per 1GB.

    Quale versione prendere?

    In generale, se ci si preoccupa di effettuare l’upload sulle nuvole di foto e, soprattutto, video (ammesso che dunque si girino parecchi filmati) cancellandoli dalla memoria interna, la versione da 64GB è più che sufficiente anche con l’installazione di un grande numero di applicazioni e giochi.

    L’upgrade con quasi 200GB in più ha un costo che si può considerare fattibile nel caso in cui si effettui un uso massiccio del dispositivo con le sue funzioni più pesanti. La somma in più può invogliare ad acquistare il modello più ampio, considerando il fatto che già si sta spendendo una somma considerevole. Ma consigliamo, in definitiva, l’acquissto del 256GB solo a chi appunto vuole avere in memoria tanti video e una vasta collezione di foto non sulle nuvole.