iPhone X: Apple HEIF, il nuovo formato per le foto digitali

Si chiama HEIF ed è un nuovo formato per le foto digitali che con l'avvento di iPhone X e di iOS11 potrebbe far seria concorrenza alle foto JPEG

da , il

    iPhone X: Apple HEIF, il nuovo formato per le foto digitali

    Con iPhone X e soprattutto con iOS 11, il nuovo smartphone di Apple e il rinnovato sistema operativo proprietario, la società californiana ha inaugurato anche un nuovo formato chiamato HEIF ossia (High Efficiency Image File Format) che va sottobraccio a quello HEVC (High Efficiency Video Coding) per i video. Potrebbe davvero rivoluzionare il settore, per ora dominato dal formato JPEG.

    L’obiettivo è infatti sempre lo stesso: più la risoluzione sale più aumentano le informazioni e dunque il peso in termini di MB di ogni scatto, ma con questi formati compatti il target è quello di avere file facilmente gestibili senza che gravino troppo. Anche su iPhone X. Come?

    HEIF promette di andare a comprimere il doppio più efficientemente rispetto a JPEG avendo un file snello e ricco di informazioni. L’obiettivo secondario è anche quello di creare un supporto che possa essere sia universalmente gestibile da tutti i dispositivi sia longevo in termini di anni così come è finora il Jpeg.

    L’universalità delle foto in formato HEIF

    Il grande limite di HEIF è nella sua compatibilità e universalità per ora ancora inesistente tanto che se si trasferiscono foto in questo formato da un iPhone a un PC con sistema operativo Windows, il formato verrà convertito automaticamente in Jpeg perdendo tutto il lavoro svolto fino a quel momento.

    Non c’è speranza? In realtà, il formato HEIF può essere considerato come potenzialmente universale perché se Apple inizierà ad adottarlo è verosimile che anche gli altri sistemi operativi non staranno a guardare.

    “High Efficiency” vs “Most Compatible”

    Nel nuovo iOS 11 si può trovare l’impostazione del formato HEIF sotto Impostazioni > Fotocamera > Formati. “High efficiency” ossia alta efficienza è il valore standard che appunto prevede il salvataggio nei formati HEIF/HEVC mentre “Most Compatibile” in JPEG e H.264.

    La resa delle foto in formato HEIF

    Secondo gli ultimi test effettuati, andando a croppare una foto standard (Jpeg pesa il 50% in più) fino a un ingrandimento del 300% la differenza non è così apprezzabile. Stesso dicasi in altri scenari e situazioni col risultato che effettivamente sembra difficile distinguere i due formati.

    Insomma, una soluzione assai interessante che potrebbe rivoluzionare il settore, il cui unico limite sta nella sua diffusione.