iPhone X: come funziona Face ID

Come funziona il riconoscimento facciale di iPhone X una delle principali novità che ha fatto discutere nel bene e nel male sul nuovo smartphone di Apple. I dettagli sul Face ID di iPhone X

da , il

    iPhone X: come funziona Face ID

    Come funziona la tecnologia Face ID che Apple ha sviluppato per il suo nuovo iPhone X? E quali sono i punti a favore e a sfavore di una funzionalità che di sicuro apre un nuovo scenario e tante possibili applicazioni, ma che al tempo stesso non necessariamente per questo è la migliore e più pratica che si possa avere?

    L’ufficialità di questo sistema ha smosso di sicuro le coscenze e le opinioni degli analisti oltre che dei consumatori che hanno subito espresso il loro punto di vista a proposito. Vediamo nel dettaglio come funziona questo sistema e quali orizzonti si possono immaginare.

    Con la progettazione del nuovo iPhone X, si è reso necessario un nuovo sistema per sbloccare il dispositivo dato che il fronte tutto dedicato allo schermo touchscreen non permette di inserire un pulsante con lo scanner delle impronte digitali e Apple ha deciso di non piazzarlo sul retro. Dunque, si accoglie un nuovo (non proprio nuovo) metodo che può leggere con precisione e riconoscere il volto.

    Come funziona il sistema

    Il fulcro del sistema è la fotocamera TrueDepth che può osservare e riconoscere all’istante il volto visto che sarà mappato e salvato in memoria. Lo sblocco sarà immediato non appena si piazzerà lo smatphone davanti vis-a-vis, per intenderci. Non ci saranno problemi nel caso in cui si stiano indossando cappelli, se si ha la barba oppure baffi o in presenza di makeup.

    Le potenzialità di Face ID

    Le potenzialità di questo sistema sono molteplici e consentono di poter aprire a un gran numero di applicazioni e funzioni. Quella già presentata si chiama Animoji e permette di scegliere uno tra 12 emoji come animali o oggetti e animarli riproducendo la medesima espressione.

    Sfruttando questo “super potere” il prossimo passo è quello di poter utilizzare il volto in modo più profondo anche per eventuali scanning di malattie o malesseri così come per apps più spensierate come l’anteprima digitale di make up oppure di pettinature.