Le otto donne più potenti del mondo tech

Chi sono le donne più potenti del mondo tech? Una speciale classifica ci fa scoprire che vi sono ben otto donne che vengono dal settore della tecnologia

da , il

    Le otto donne più potenti del mondo tech

    Quali sono le donne più potenti della tecnologia? La rivista Fortune ha pubblicato la “Most Powerful Women list“, una lista delle leader delle aziende internazionali, di cui ben otto donne vengono dal mondo della tecnologia. La classifica raggruppa oltre 30 donne e, soprattutto nel mondo tech, sempre più donne possiedono posizioni di importante rilievo. Andiamo, quindi, a scoprire più in dettaglio quali sono le otto donne più potenti del mondo tech.

    1. Amy Hood – Microsoft

    Amy Hood Microsoft

    Al ventiseiesimo posto della classifica di Fortune troviamo Amy Hood, primo direttore operativo donna di Microsoft. Anche grazie al suo know how, l’azienda di Redmond è sempre più competitiva nel mondo tech e ha acquisito alcune società, tra cui LinkedIn.

    2. Susan Wojcicki – YouTube

    Susan Wojcicki YouTube

    Susan Wojcicki, amministratore delegato di YouTube, si trova in quattordicesima posizione nella classifica stilata da Fortune. La Wojcicki è a capo di YouTube dal 2014 e negli anni la piattaforma di video-sharing è cresciuta a tal punto da prevedere, quest’anno, oltre 15 miliardi di dollari di ricavi pubblicitari.

    3. Angela Ahrendts – Apple

    Angela Ahrendts Apple

    Al tredicesimo posto vi è Angela Ahrendts, vicepresidente della sezione vendite online e al dettaglio di Apple. La Ahrendts sta rivoluzionando gli store Apple, introducendo importanti novità e rendendoli sempre più una sorta di piazza. Un cambio di concezione molto importante per un’azienda come Apple che ha circa 60 mila dipendenti e un fatturato superiore a 50 miliardi di dollari.

    4. Ruth Porat – Google – Alphabet

    Ruth Porat Google Alphabet

    Al decimo posto della classifica stilata da Fortune troviamo Ruth Porat, direttore finanziario di Google, Alphabet. La Porat ha assunto questa carica nel 2015 e da quel momento fino ad oggi, il valore delle azioni di BigG sono aumentate di oltre il 70%.

    5. Safra Catz – Oracle

    Oracle

    Safra Catz, co-amministratore di Oracle, è in ottava posizione. Di origini israeliane, Safra sta guidando assieme a Mark Hurd il rafforzamento della società, con una previsione di assunzione di 5000 nuovi ingegneri, venditori e collaboratori nei prossimi anni. Oracle, rispetto allo scorso anno, ha ottenuto importanti risultati nel settore cloud business, con un incremento del fatturato di oltre il 60%.

    6. Meg Whitman – HP

    Meg Whitman HP

    In settima posizione troviamo Meg Whitman, amministratore delegato di Hewlett Packard Enterprise, multinazionale statunitense dell’informatica. La Whitman ha scalato la classifica di Fortune, visto che nel 2004 si trovava in cinquantunesima posizione, mentre già nel 2005 occupò la quinta posizione. Nel 2017, la troviamo in settima posizione.

    7. Ginni Rometty – IBM

    Ginni Rometty IBM

    Ginni Rometty occupa la sesta posizione della classifica di Fortune. Presidente e amministratore delegato di IBM, è stata la prima donna a diventare CEO di IBM nel 2012. Lo scorso anno occupava il quarto posto, mentre quest’anno perde una posizione, forse anche a causa della contrazione dei profitti di IBM per 4 trimestri consecutivi.

    8. Sheryl Sandberg – Facebook

    Sheryl Sandberg Facebook

    Al quinto posto della lista delle donne più potenti troviamo Sheryl Sandberg, direttore operativo di Facebook. La piattaforma fondata da Mark Zuckerberg, seppur abbia avuto alcuni problemi con fake news e molto altro, ha fatto registrare un +56% di ricavi pubblicitari, rispetto all’anno precedente, toccando quota 26,9 miliardi di dollari. Inoltre, la Sandberg ha pubblicato un suo libro, intitolato “Option B”, in cui racconta il dolore per la perdita di suo marito. Quest’ultimo è stato uno dei principali best seller della scorsa primavera.