Nuovo Game Boy Classic mini in uscita nel 2018

La nuova versione della console portatile che ha scritto la storia potrebbe essere in uscita l'anno prossimo, scopriamo tutti i dettagli

da , il

    Nuovo Game Boy Classic mini in uscita nel 2018

    Una voce che già scatena fermento tra i fan: il Game Boy Classic Mini potrebbe essere ufficializzato molto prima che si possa immaginare, forse addirittura nel 2018. D’altra parte è notizia confermata che la Nintendo Co, Ltd abbia appena registrato in Giappone il marchio Game Boy che, dunque, potrebbe ritornare prepotentemente in auge con una chicca imperdibile.

    Di più: il marchio era stato registrato lo scorso 15 settembre 2017 andando a considerare le categorie di dispositivi per videogiochi, videogiochi stessi, portachiavi, case metallici e vestiti aprendo alla possibilità di una serie di gadget oltre che alla console stessa.

    Perché questo entusiasmo quando invece potrebbe essere stato registrato soltanto per la produzione di accessori che niente hanno a che vedere con una console? Perché qualche mese prima della presentazione al pubblico dei più recenti e già apprezzati NES Classic Edition e SNES Classic Edition, anche i marchi NES e SNES erano stati nuovamente registrati dalla Nintendo.

    Dunque, si è creato un interessante precedente, che potrebbe/dovrebbe portare a presentare anche una Nintendo N64 Classic Mini quest’anno dopo che anche Nintendo 64 è stato registrato dalla casa madre.

    Cosa aspettarci dal Game Boy Classic Mini

    Game Boy Classic Mini potrebbe dunque diventare realtà come nuovo esponente di questa categoria di dispositivi che sono caratterizzati da dimensioni più compatte degli originali e, soprattutto, dall’essere emulatori con dentro pre-caricate, tante Rom per divertirsi con i videogiochi che hanno scritto la storia.

    Con il nuovo Game Boy dovrebbe avvenire lo stesso, dunque un dispositivo grande come uno smartphone, magari con uno schermo più grande dell’originale, design per il resto identico nei pulsanti e nelle linee e, in memoria, tanti giochi per divertirsi e bruciare di nostalgia.

    Non resta che attendere l’annuncio ufficiale.