Facebook non funziona: il down e gli sfottò su Twitter

Oggi 8 novembre Facebook è down e non funziona, la rete si è riversata sugli altri social network per confermare il fatto che non sia accessibile

da , il

    Facebook non funziona: il down e gli sfottò su Twitter

    Il social network Facebook non funziona, è down, ovvero offline e irraggiungibile da molti minuti. Tutto è iniziato circa alle 18:50 di oggi 8 novembre 2017. Cercando di accedere all’home page del social network compare infatti una pagina in cui vi è scritto che gli ingegneri stanno lavorando a risolvere il problema e che ci permette di capire fin da subito che c’è qualcosa che non va. Non solo, anche per molti altri utenti, il social network Instagram sembra essere irraggiungibile.

    A differenza di altre volte non appare la pagina di errore che chiede scusa e informa che Facebook sta lavorando per tentare di risolvere il problema il prima possibile. Ad essere “caduto”, oltre al sito versione desktop, anche le applicazioni mobile. Vi terremo aggiornati in tempo reale.

    Facebook è down ma il famoso social network di Mark Zuckerberg non ha rilasciato comunicazioni ufficiali sull’entità e sulle cause di quanto stava accadendo ma in compenso, su Twitter, l’hashtag #facebookdown sta già catalizzando l’attenzione degli utenti, stasera orfani di altri social network. Inoltre, ricordiamo che l’ultimo down di Facebook è accaduto il mese scorso.

    Nel frattempo, anche Instagram sembra essere down e gli utenti stanno commentando sempre su Twitter con l’hashtag #instagramdown.

    Le reazioni su Twitter

    Non si sono fatte attendere le reazioni su Twitter con i classici sfottò:

    Facebook down, non la prima volta

    Il primo clamoroso down avveniva a gennaio 2015: Facebook si ritrovò in down in diverse parti del mondo, Italia compresa, a seguito di attacchi informatici propiziati dal gruppo Lizard Squad che avevano provocato malfunzionamenti al social network da oltre 1 miliardo di iscritti e al suo “cugino” Instagram. Il “dramma” si era rapidamente diffuso anche allora e se fosse stato di giorno il panico sarebbe aumentato in modo direttamente proporzionale alla produttività.

    Il popolo di Twitter non perse tempo già in quell’occasione e prese piede l’hashtag #facebookdown che in pochi minuti scalò le classifiche dei trend andando a installarsi sul podio.