Saturno: la luna Prometeo “surfa” sugli anelli, video

Saturno: la luna Prometeo “surfa” sugli anelli, video

Saturno ancora al centro delle notizie; la sua luna Prometeo "surfa" sugli anelli, ecco una serie di spettacolari foto e un video suggestivo sul fenomeno così come ripreso dalla sonda Cassini

da in Innovazioni Tecnologiche, luna
Ultimo aggiornamento:

    La Sonda Cassini sta studiando a fondo il pianeta forse più interessante del Sistema Solare ossia Saturno. E’ riuscita nell’impresa di catturare il raro e spettacolare fenomeno del passaggio del satellite Prometeo in prossimità dell’anello F che viene perturbato. L’effetto è quello di un surfista che cavalca un’onda gigantesca lasciando un’importante scia.

    I primi rudimentali telescopi non riuscivano a ben definire l’immagine di Saturno che era ipotizzato nelle più stravaganti forme, poi si riuscirono a distinguere gli anelli. Quasi mezzo millennio dopo c’è uno strumento avanzatissimo che orbita intorno al pianeta studiandolo in tutte le sue sfumature, è la sonda Cassini che ha immortalato un evento imperdibile che era così favorevolmente fotografabile solo durante l’equinozio di Saturno quando c’è il giusto gioco di ombre e luci. Avviene una volta ogni 15 anni.

    La luna Prometeo è passata molto vicino all’F Ring, Pandora è poco più in là e il loro movimento così ravvicinato disturba l’anello creando suggestive onde.

    Cassini era puntualmente presente all’appuntamento e ha inviato foto e video a Terra. Altre foto mostrano ulteriori piccoli satelliti che orbitano direttamente dietro altri anelli con un effetto “surf” più evidente.



    Qui sopra vediamo il video con Prometeo che evoca canali e “ruscelli” nell´anello F grazie alla sua gravità. Il fenomeno è stato anche descritto dal professor Carl D.Murray con uno studio pubblicato su Nature. del grande pianeta. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista “Nature”. La perturbazione si ripete più volte in un giorno e raggiungerà il suo apice a dicembre 2009. La luna Prometeo era stata scoperta da S. Collins nel 1980 grazie alla sonda Voyager 1. E’ il più interno dei “satelliti pastore” e ha un diametro di soli 91 km.

    Tutte le notizie e le curiosità sullo spazio.

    394

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheluna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI