La Vergine delle Rocce svela i suoi segreti dopo il restauro

La Vergine delle Rocce svela i suoi segreti dopo il restauro

La Vergine delle Rocce svela i suoi segreti dopo il restauro durato 18 mesi in cui si è scoperta la totale paternità di Leonardo sulla tela, i pentimenti, i dettagli nascosti e la natura incompleta

da in Innovazioni Tecnologiche
Ultimo aggiornamento:

    Vergine delle Rocce Leonardo da Vinci restauro prima e dopo

    La Vergine delle Rocce è uno dei dipinti più famosi di Leonardo da Vinci: è stato recentemente analizzato e restaurato con le ultime tecniche e tecnologie e si sono scoperti dettagli nascosti che finora erano rimasti inesplorati. Qui sopra possiamo ammirare uno scatto della National Gallery col prima e dopo.

    Come racconta Associated Press, la Vergine delle Rocce ha ripreso letteralmente vita dopo il restauro che ha riacceso sfumature e dettagli e ha svelato particolari finora sconosciuti del capolavoro del genio italiano che, contrariamente a quanto si immaginava, l’ha realizzata di persona nella sua totalità, senza assistenti.

    Infatti si pensava che questo capolavoro del Rinascimento fosse stato realizzato da Leonardo insieme ai suoi assistenti invece le nuove analisi hanno confermato la paternità esclusiva del genio. Il progetto di restauro è durato un anno e mezzo, 18 mesi per rimuovere la vernice degradata applicata negli anni ’40 che ha in parte rovinato e nascosto dettagli del quadro.


    Ora la tela rivela la sua varietà cromatica, soprattutto nelle zone in ombra, quelle più scure con una visione migliore e più piena dello sfondo e della profondità delle grotte e delle rocce, co-protagoniste della scena. E’ anche emersa la natura incompleta del quadro, visto che Leonardo da buon eterno perfezionista non era mai pago del suo stesso lavoro. Aveva in mente di ritornarci. Nel 2005 erano stati scoperti due disegni nascosti, il primo di una figura mai completata, il secondo di un pentimento.

    287

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologiche Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI