I neutrini sono veramente più veloci della luce? Nuove conferme

I neutrini sono veramente più veloci della luce? Arrivano nuove conferme e test a conferma dei dati registrati a settembre

da , il

    neutrini gran sasso

    I neutrini sono più veloci della luce? Arriva la seconda prova a favore di questa tesi, direttamente dai Laboratori Nazionali dell’Infn del Gran Sasso dalla Collaborazione Opera. Lo scorso settembre il Cern di Ginevra aveva dato l’altisonante annuncio del superamento della velocità della luce da parte di un fascio di neutrini sparati lungo il percorso fino al Gran Sasso. Utilizzando i potenzi e innovativi mezzi tecnologici a disposizione, l’Istituto nazionale di fisica nucleare ha confermato che altri test appoggiano i dati della prima ora, anche se manca una verifica definitiva.

    L’Istituto dei Laboratori Nazionali dell’Infn del Gran Sasso dalla Collaborazione Opera di Frascati ha raccontato come i nuovi test abbiano nuovamente utilizzato quel tanto discusso non-tunnel che collega idealmente il Cern al centro di ricerche italiane. E i risultati sono i medesimi di settembre.

    Cosa dovrà accadere affinché i dati siano confermati definitivamente? Serve una verifica da parte di altri enti di ricerca, magari da quelli americani, così da verificare che non si siano commessi errori durante la misurazione. Il presidente dell’INFN, Fernando Ferroni, è ottimista e scommette sulla validità dei dati, d’altra parte si è superata la velocità della luce in circa 20 eventi.

    I neutrini hanno anticipato la velocità della luce di 60 nanosecondi. Dunque, la teoria della relatività di Albert Einstein è sbagliata? Non necessariamente, ma non trova un’applicazione valida in determinati ambiti. Di sicuro siamo davanti a una vera e propria rivoluzione della fisica. E la tecnologia è lì, pronta a sussistere gli esperimenti.