NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Huawei Mate S: prezzo, scheda e uscita del phablet

Huawei Mate S: prezzo, scheda e uscita del phablet

Huawei Mate S è ufficiale e possiamo conoscere l'interessantissimo prezzo, le caratteristiche tecniche della scheda e l'uscita in Italia del phablet che si pone in diretta concorrenza con iPhone 6 Plus

da in Huawei, IFA Berlino, Mobile, Smartphone
Ultimo aggiornamento:

    huawei mate s colori

    Huawei Mate S è uno degli smartphone più interessanti presentati finora a IFA 2015: conosciamo il prezzo, la scheda tecnica con tutte le caratteristiche e l’uscita del successore del troppo abbondante Mate 7. Da una diagonale da 6 pollici si passa a una più compatta da 5.5 a risoluzione Full HD con un ingombro molto più ridotto rispetto al suo rivale di riferimento, iPhone 6 Plus. Grazie all’innovativa tecnologia Force Touch può percepire e decifrare l’intensità del tocco sullo schermo così da potere carpire più informazioni. Scopriamone di più.

    La scheda tecnica di Huawei Mate S è di alto range con il suo processore octa-core Kirin 935 accompagnato da una Ram da 3GB, schermo FHD da 5.5 pollici con pannello 2.5D con un rapporto con il fronte davvero stupefacente per la sottigliezza delle cornici (quelle laterali, per dire, sono inesistenti). Sul retro trova spazio una fotocamera da 13 megapixel, mentre sul fronte ecco un sensore da 8 megapixel. Non manca nemmeno il lettore di impronte digitali. A proposito di questo, si tratta del nuovo Fingerprint Sense 2.0 che può rilevare con più precisione il tocco così da usare il componente per sfogliare le gallery, aprire la tendina delle notifiche e cancellarle e così via.

    Mate S Huawei

    Si può usare il sensore anche per rispondere alle chiamate e per scattare selfie, quasi come se fosse un normale pulsante. Interessante la possibilità di sfruttare nuove funzionalità gestuali rese disponibili dal touch force come il knock ossia il colpetto con la nocca delle dita sullo schermo ad esempio per salvare screenshot (compresa la pagina intera, anche lunghissima) o parti/elementi visualizzati. Con pressione lunga si ingrandisce un’immagine o premendo sugli angoli si lanciano applicazioni. Si potrà inoltre croppare un video e controllare il riproduttore musicale. La batteria promette un’autonomia più lunga, nell’ordine di oltre una giornata di utilizzo.

    Huawei Mate S

    Le potenzialità del Force Touch sono così ampie che ancora devono essere esplorate e infatti Huawei lancia un laboratorio di idee con porte aperte per tutti i creativi. Se iPhone 6S avrà questa tecnologia non potrà certo presentarla in pompa magna come esclusiva anteprima su smartphone dopo questo evento di Huawei. Ad ogni modo la scheda tecnica si chiude con fotocamera da 13 megapixel con stabilizzatore ottico, sensore RGBW e processore IPS dedicato. Ci sarà doppia slot SIM con una che si può utilizzare anche per ampliare la memoria. La scocca è resistente all’acqua e uscirà nelle colorazioni Coral Pink e Oro e memoria da 32GB per un prezzo di 649 e nei colori Champagne, Grigio con memoria da 64GB a 699 euro con pre-ordini dal 15 settembre anche dall’Italia.

    Precisazione: il modello con Touch Force è solo quello da 128GB che però da noi per ora non è programmato in arrivo e paraltro non conosciamo nemmeno la sua valutazione internazionale. C’è da dire che questa tecnologia è più stata raccontata che mostrata e dunque non è chiaro quando e come potremo mettere mano, anzi dito, su questa innovazione.

    555

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN HuaweiIFA BerlinoMobileSmartphone
    PIÙ POPOLARI