Nokia 6 con Android: prezzo e scheda dello smartphone del ritorno

Nokia 6 con Android: prezzo e scheda dello smartphone del ritorno
da in Android, Nokia, Smartphone
Ultimo aggiornamento:
    Nokia 6 con Android: prezzo e scheda dello smartphone del ritorno

    Nokia 6 è ufficiale! La voce del rientro in commercio del marchio cinese è stata rumoreggiata più volte e trova finalmente una conferma con la presentazione del nuovo modello prodotto da . Sembrava dovesse chiamarsi Nokia P1 invece si è scelta una nomenclatura più semplice e immediata. Il sistema operativo a bordo è Android 7.0 Nougat a conferma che era molto più che una semplice ipotesi visto che poggiava su un terreno se non affatto solido quantomeno non soffice come una bufala. Dopo aver già ascoltato voci che arrivano da Oriente e dopo anche un tablet marchiato con lo storico marchio della casa finlandese, è ora il turno di un cellulare intelligente di medio range che sembrava potesse essere ufficializzato a Barcellona al MWC 2017 ma che ha anticipato i tempi, mettendosi a disposizione del mercato cinese.

    Nokia 6 avrà il sistema operativo Android 7.0 Nougat così come confermato dal primo benchmark che era apparso su Geekbench e che mostrava anche la presenza di un SoC Snapdragon 430 in una e Snapdragon 820 nell’altra versione, con 3GB di memoria RAM e addirittura uno schermo AMOLED QHD da 5.2 o 5.5 pollici. La realtà è che Nokia 6, ufficializzato oggi in occasione del convegno HMD Global, sarà mosso da un SoC Snapdragon 430 con processore octa-core Cortex-A53, Adreno 505 GPU e una buona Ram pari a 4GB, il display sarà da phablet, un 5.5 pollici a risoluzione 1080p Full HD con vetro protettivo 2.5D Gorilla Glass.

    Le fotocamere avranno entrambe apertura f/2.0, quella sul fronte sarà da 8 megapixel, quella sul retro da 16 megapixel con tecnologia di messa a fuoco a rilevamento di fase PDAF. La memoria interna sarà di 64GB espandibile. Il prezzo? 1699 Yuan ossia circa 240 euro dai primi mesi del 2017.

    Nokia A1

    In principio era Nokia A1 che sarebbe dovuto invece essere uno smartphone di medio range che avrebbe potuto debuttare nonostante il blocco che Microsoft ha imposto alla produzione e commercializzazione di cellulari con questo brand. Dopo l’acquisto da parte del colosso americano e la successiva “aggregazione” di Lumia, sembra che non ci sia spazio se non fra diversi anni (e con una cessione del marchio stile Polaroid, tuttalpiù) per Nokia. E se così non fosse? Proviamo a crederci per qualche minuto. Nokia A1 sarebbe un terminale esteticamente molto semplice, con bordi dello schermo molto sottili e pulsanti fisici subito sotto.

    Le specifiche hardware includerebbero un processore Snapdragon 652, schermo da phablet con diagonale da 5.5 pollici a risoluzione Full HD, doppia fotocamera, GPS, Wi-Fi, Bluetooth. Tuttavia, analizzando il rendering ci si rende conto della facilissima natura di bufala dato che si intravedono icone Samsung e l’app Titanium Backup.

    2013 – Nokia X al capolinea: il progetto che porta il sistema operativo Android – seppur largamente rivisto e ottimizzato – su cellulari economici e dalla semplice scheda tecnica spariva nel 2013. Oltre alla notizia dei drammatici 18.000 licenziamenti messi a registro da Microsoft, la nuova alleanza vedrà anche il passaggio del medio range dall’OS di Google a quello di casa, Windows Phone moriva proprio prima di sbocciare. Nokia X, XL e X2 saranno gli unici modelli prodotti. Il CEO Satya Nadella aveva scritto: “Nel breve termine indirizzeremo Windows Phone verso i segmenti di smartphone più facilmente raggiungibili, con il brand Lumia e produrremo Lumia low cost sostituendo così la linea Nokia X con prodotti con sistema operativo Windows Phone. Avverrà subito, ma non smetteremo di assistere i possessori di Nokia X“.

    676

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidNokiaSmartphone
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI