Google: aumento del 10% degli stipendi per arginare la fuga verso Facebook

Google: aumento del 10% degli stipendi per arginare la fuga verso Facebook

Google aumenta i salari dei dipendenti per arginare la fuga di cervelli verso Facebook

da in Facebook, Google, Social Media
Ultimo aggiornamento:

    Google Vs Facebook

    Google vs Facebook, nuovo round! Mountain View ha deciso di puntare sulla via più semplice (ma non per questo meno impegnativa) per combattere la fuga di cervelli verso gli acerrimi rivali di Facebook: diversi sviluppatori e ingegneri sono infatti passati dal motore di ricerca al social network di Zuckerberg, attirati da una realtà in forte crescita e ottimi guadagni. Così l’amministratore delegato di Google, Eric Schmidt, ha dato ordine di aumentare in modo sostanziale gli stipendi dei dipendenti di ben il 10 per cento: una cifra davvero ingente se si pensa che ha coinvolto 23.000 dipendenti sparsi in tutto il mondo, non solo negli States. Un investimento “interno” per il futuro.

    Google alza i salari dei dipendenti del 10% e così argina l’esondazione dei dipendenti che, zitti zitti, stavano migrando verso Facebook. E allo stesso tempo attira il movimento inverso, come sperato per l’inventore di Youtube Instant. La decisione è stata presa dall’amministrazione delegato della società, ossia Eric Schmidt, come riportato dal Wall Street Journal.

    Un gran bel regalo di fiducia questo di Google che probabilmente lo renderà operativo da Gennaio prossimo, come sembra sia stato raccontato da una lettera inviato ai dipendenti per motivare questo sostanzioso aumento che riguarda tutti i livelli di lavoratori.

    Vogliamo essere sicuri che percepiate di essere ricompensati per il duro lavoro. Vogliamo continuare a lavorare con la gente migliore in Google“. A proposito di dipendenti: con un elaborato algoritmo, la società calcola che probabilità ci sono che un tal dipendente possa lasciare Mountain View attratto da sirene lontane. O vicine, magari a Cupertino sede della Apple.

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FacebookGoogleSocial Media Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI