Samsung WB850F: super fotocamera con zoom 21x, GPS e Wi-Fi [FOTO e VIDEO]

Samsung WB850F: super fotocamera con zoom 21x, GPS e Wi-Fi [FOTO e VIDEO]

Samsung WB850F è la fotocamera digitale con super zoom da 21x, moduli GPS e Wi-Fi e un ampio schermo AMOLED da 3 pollici, ecco la nostra videorecensione, la scheda tecnica e le caratteristiche

da in Fotocamere digitali, GPS, Hardware, Samsung, Videorecensioni, Wi-Fi
Ultimo aggiornamento:

    Samsung WB850F non è solo una fotocamera digitale con zoom da 21x, ma è anche un piccolo computer connesso ed è un dispositivo GPS ideale per l’esplorazione in città e in outdoor. Merito della sua natura ibrida: questa fotocamera da 16 megapixel include infatti i moduli Wi-Fi e GPS oltre che una serie di funzioni e software molto interessanti. Scopriamoli insieme. Qui sopra la nostra videorecensione che si concentra proprio sulla parte GPS e sul Wi-fi, dopo il salto uno sguardo alla scheda tecnica e le caratteristiche, sulla confezione d’acquisto e estetica, sugli extra e sui pro e contro.



    Una rapida panoramica su Samsung WB850F. La confezione d’acquisto include fotocamera, laccetto da polso, SD da 2GB, manuali e garanzia, cavo USB e caricabatteria e l’importante CD di installazione di mappe e software. L’estetica è molto gradevole con il fronte dominato dalle portentose lenti con zoom 21x e wide-angle, il flash a scomparsa e una serie di pulsanti e comandi rapidi molto comodi. C’è il doppio microfono per audio stereo, i comandi video per clip ad alta velocità, l’ampio schermo AMOLED da 3 pollici e ingressi microUSB e miniHDMI.

    Samsung WB850F zoom 21x
    La scheda tecnica di Samsung WB850F è di primo piano grazie a componenti di alto livello per una compatta. Le lenti permettono di avvicinarsi notevolmente al soggetto grazie allo zoom ottico 21x e riprendono comodamente il panorama grazie al grandangolo da 23 mm. Le dimensioni rimangono però piuttosto contenute con uno spessore di 2.49 centimetri per un peso a vuoto di 226 grammi. Il sensore è un CMOS retroilluminato da 16.8 megapixel, c’è lo stabilizzatore doppio delle immagini (ottico e digitale), display 3″ a risoluzione VGA e un potente sistema autofocus. Il videorecording Full HD 1080p a 30fps si accompagna alla modalità di registrazione in super slowmotion a 240 o 480fps (ovviamente a risoluzione ridotta). Tra le funzionalità di scatto pre-impostati troviamo il panorama, il collage, la picture in picture, la foto 3D e l’HDR. In più c’è anche un editor video.

    Samsung WB850F schermo
    Ma concentriamoci sulle due particolarità di Samsung WB850F ossia GPS e Wi-Fi.

    Per quanto riguarda il GPS, è possibile ovviamente geotaggare le foto ossia arricchirle delle info sulle coordinate geografiche, successivamente si potrà riguardarle su una sorta di mappamondo virtuale. Si potrà però anche usare lo schermo Amoled come un navigatore pedonale per l’esplorazione di città con tanto di punti di interesse oppure di zone rurali e in natura scaricando le mappe dal CD. Infine, con il programma di realtà aumentata si potrà puntare la fotocamera in una direzione e scoprire tutti i locali, siti turistici, ristoranti e attività nella zona, in tempo reale. Il Wi-Fi apre a un mondo di comodità vera. Il suo uso immediato è quello per inviare direttamente email con foto in allegato, per caricare foto e video su Facebook, Youtube o Picasa oppure per archiviarle on the cloud su Skydrive. Ma si può anche sincronizzare la fotocamera allo smartphone o tablet Android (anche di altra marca). Da un lato si trasferiranno velocemente file, dall’altro si trasformerà il cellulare in un controller remoto grazie all’app gratis apposita. Si potrà così zoomare, cambiare parametri e scattare foto anche a distanza.

    Samsung WB850F fronte
    Insomma, Samsung WB850F è un modello da prendere in considerazione soprattutto ora che offre un rapporto di qualità prezzo davvero interessante visto che si può trovare a circa 240 euro online. Il GPS è più divertente che utile (se non per usi professionali), il Wi-Fi invece rivoluziona il modo di usare la fotocamera perché si abbandonano i cavi e tutto diventa più immediato, comodo e facile. La qualità video è più sorprendente di quella fotografica, con filmati HD eccellenti e con audio nitido. In foto ogni tanto patisce un autofocus non sempre reattivo e i rossi sono un po’ troppo saturati. Alla modalità smart consigliamo quella con priorità otturatore o apertura perché regalano un controllo parziale dei parametri e allo stesso tempo più libertà. In manuale è ottima, grazie ai menu interni chiari e immediati.

    Leggi e vedi tutte le altre videorecensioni qui.

    862

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fotocamere digitaliGPSHardwareSamsungVideorecensioniWi-Fi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI