Comprare una fotocamera mirrorless: guida all’acquisto

Pubblicato da redazione tecnocino Mercoledì 4 novembre 2020

Comprare una fotocamera mirrorless: guida all’acquisto
Foto Tindaro Battaglia

L’acquisto di una fotocamera mirrorless è un grosso passo avanti che spesso viene fatto quando si vuole passare ad una fotocamera professionale che permette di fare riprese professionali e di altissima qualità.

Una fotocamera mirrorless è anche la soluzione per chi cerca una fotocamera compatta, che sia leggera e facile da trasportare, meno impegnativa di una Reflex e allo stesso tempo che permetta di poter avere una massima personalizzazione dello scatto, quasi come una Reflex (e in buone mani, quasi identica). Oggi come oggi, la fotocamera mirrorless BATT è una soluzione molto ricercata dai professionisti per scattare delle foto di altissima qualità, a livello semi professionale o professionale. Ma appunto perchè si parla di prodotti di alte prestazioni, scegliere il modello più indicato non è sempre molto semplice.

Ecco perché potrebbe tornare utile avere dei consigli per l’acquisto delle migliori mirrorless, una soluzione per trovare un modello davvero consono alle proprie esigenze, senza sbagli. State cercando una fotocamera mirrorless ma non sapete quale comprare? Vi sentite un po’ in dubbio? Ecco qualche idea per trovare la soluzione perfetta alle vostre esigenze.

Cosa valutare nella scelta della fotocamera mirrorless

Ecco alcuni elementi da considerare nella scelta di una fotocamera mirrorless per un acquisto ragionato.

    1. Il sensore. Chiaramente se state cercando una fotocamera mirrorless una delle prime cose da valutare è il sensore. Si tratta della componente principale della fotocamera, un chip che registra la luce e le informazioni della luce e che funziona assieme ad un processore di immagini, in grado di elaborare le informazioni trasformandole in un file. Il file viene salvato dentro una scheda di memoria (in genere si tratta di una SD esterna).
    2. Modello. Il modello fotocamera mirrorless Full Frame è senza dubbio quello più costoso però offre, specularmente, delle immagini altamente professionali ed un’altissima qualità di scatto. Queste fotocamere sono connotate da sensore full frame da 24×36 mm che permette di catturare quantità di luce maggiori degli altri modelli: questo significa pixel più grandi, immagini più nitide, grande effetto visivo.
      Se volete una fotocamera mirrorless di alta qualità ma una Full Frame è troppo costosa per il vostro budget, una soluzione adeguata è la APS-C con formato 23×15 e 22×14 mm.
      Un modello meno diffuso ma valido sono le quattro terzi, con formato 17×13 mm.
    3. Caratteristiche tecniche. Le caratteristiche della fotocamera mirrorless sono fondamentali nella scelta, ovviamente. Di che cosa tenere conto? Ovviamente, dei megapixel (ovvero dei fotodiodi che determinano la maggiore risoluzione della fotografia).
      La risoluzione della fotocamera mirrorless è determinata anche da altri fattori come risposta all’ISO, qualità dell’obbiettivo, sensore, ed ovviamente, condizioni di luce ambientali.
      Un fattore importante nella scelta della fotocamera mirrorless è la messa a fuoco. I modelli moderni impostano automaticamente la messa a fuoco oppure seguono le preferenze del fotografo. Importante è anche la velocità della messa a fuoco (specie nella fotografia ad animali, sportiva, etc.).
      La sensibilità ISO è un fattore che dovresti prendere in considerazione perché aumenta il rumore, migliora il dettaglio e la nitidezza dei colori.
    4. Registrazione video. Acquistando una fotocamera mirrorless è possibile che siate anche interessati alle sue prestazioni nel registrare video. In questo caso, fattori da considerare sono la risoluzione (full HD siamo sui 1920×1080 pixel, Quad HD 2K siamo sui 2560×1440 pixel, 4K ultraHD siamo sui 3840×2160 pixel). Tenete conto anche del Bitrate e del Frame Rate.
    5. Kit di obiettivi. Spesso una fotocamera mirrorless viene venduta assieme a degli obbiettivi ed è possibile personalizzare il proprio kit, cambiando obbiettivo per ottenere ad esempio una diversa lunghezza focale, stabilizzazione, apertura di diaframma, e via dicendo.