Nuovo Profilo Facebook: crea una mega-foto collage col metodo Oudin

Nuovo Profilo Facebook: ecco come renderlo davvero originale con il metodo Oudin, per frammentare una grande foto con un collage di grande effetto

da , il

    Il nuovo profilo di Facebook ha fatto il suo debutto qualche giorno fa e c’è già chi ha ideato un modo davvero curioso e divertente per renderlo orginale e sorprendente. Stiamo parlando dell’artista francese Alexandre Oudin, che ha realizzato una sorta di gigantesca foto-collage occupante tutta la parte superiore della pagina, sfruttando la foto di profilo e le miniature poste subito sotto il nome, con la nuova grafica. In rete lo “stile Oudin” sta letteralmente spopolando, ecco il metodo per ottenerlo e per stupire tutti gli amici con questa procedura semplice anche se un po’ macchinosa.

    Non c’è niente di particolarmente difficile nella realizzazione del metodo Oudin sfruttando il nuovo profilo di Facebook, basta solo un po’ di pazienza e di tempo libero: ma d’altra parte in Italia trascorriamo ore e ore sui social network, quindi non dovrebbe essere un problema

    L’obiettivo è quello di ottenere una grande immagine con effetto collage e per questo si dovrà prendere una propria foto ad alta risoluzione e si dovrà calcolare dove ritagliarla ad hoc preciso al pixel così da assegnare la metà sinistra come foto profilo e le parti in alto a destra come ultime foto in cui si è taggati oppure si dovranno bloccare le ultime foto in personali, caricando le immagini nella giusta sequenza nel profilo.

    Dopo un po’ di prove e di tentativi, otterrete così l’effetto Oudin, ideato dall’omonimo Alexandre, co-direttore di La Bande Originale. In gallery alcuni altri esempi creativi e un po’ di varianti particolari. Con due righe di informazioni personali (es. scuola, lingue, ecc..) si può seguire lo schema: foto principale 180 x 532 pixel, le piccole 97 x 68 pixel con 2 pixel tra queste, a loro volta distanti 22 pixel dalla principale e spostate di 80 pixel dall’alto.

    Il nuovo profilo di Facebook? Aiuterà ancora di più la raccolta di informazioni a scopo commerciale.