LG G6: prezzo, scheda tecnica e uscita in Italia ufficiale

da , il

    LG G6: prezzo, scheda tecnica e uscita in Italia ufficiale

    Finalmente sappiamo tutte le informazioni ufficiali su LG G6, che è atteso in uscita a breve sul mercato, dopo la presentazione che è avvenuta al MWC 2017 di Barcellona negli scorsi minuti. Il nuovo flagship della società sudcoreana prende come base l’hardware di LG V20 ossia l’ottimo modello che da noi non è mai arrivato essendo un’esclusiva del mercato americano, apportando alcune sostanziali novità. Il design cambia in modo netto col passato grazie a un aspetto più pulito dai bordi che diventano molto sottili intorno al grande schermo FullVision da 5.7″ con rapporto 18:9 e risoluzione QHD+ 2880 x 1440 con desnità 564ppi, con supporto delle tecnologie Dolby Vision e HDR10 per la prima volta. Diamo un’occhiata a tutte le info su scheda tecnica e prezzo.

    AGGIORNAMENTO: l’uscita in Italia è fissata subito dopo Pasqua per un prezzo di 749,90 euro.

    Ecco un video di anteprima assoluta di LGintheBox che svela molte informazioni sull’interfaccia proprietaria UX 6.0 che troveremo a bordo insieme al sistema operativo Android 7.0 Nougat, specifiche e funzionalità. L’elemento grafico sembra andare a adattarsi al meglio agli angoli curvi del display mostrato nel filmato, si perde anche il gradino intorno alla fotocamera. Lo schermo va a occupare 80% del fronte rispetto a circa il 70% del passato.

    I colori saranno Mystic White, Astro Black e Ice Platinum, ecco le sfumature in questa foto:

    LG G6 colorazioni

    La nostra preview

    La scheda tecnica di LG G6 è ricca e ben popolata: troviamo la certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere, c’è il SoC non recentissimo ma affidabile Qualcomm Snapdragon 821, appunto un display FullVision da 5.7″ in rapporto 18:9 con risoluzione QHD+ 2880 x 1440 da 564ppi, con supporto delle tecnologie Dolby Vision e HDR10, la nuova interfaccia LG UX 6.0 per – ad esempio – sfruttare i due quadrati 9:9 nei quali è possibile dividere lo schermo. La fotocamera posteriore è doppia con un sensore da 13 MegaPixel con apertura f/1.8 e OIS e uno da f/2.4; l’angolo visivo è da 71 gradi mentre la secondaria si spinge fino a 125 gradi. Così come per iPhone 7 Plus, è possibile sfruttare uno zoom ottico. La fotocamera anteriore è da 5 megapixel con 100 gradi di angolo visivo e apertura f/2.2. L’hardware si completa con 4GB di memoria RAM, 32GB di memoria interna UFS 2.1, sensore di impronte digitali sul retro, connettore USB 3.1 Type-C, NFC, batteria non rimovibile da 3300 mAh (che dice addio alla modularità di LG G5) con tecnologia di ricarica rapida QuickCharge 3.0, radio FM e audio ad alta qualità a 32bit attraverso DAC HiFi e il jack da 3.5mm. Le dimensioni sono di 148.9 x 71.9 x 7.9 mm.

    E il prezzo? Sarà di 749 euro con uscita fissata dopo Pasqua.

    I rumors precedenti

    LG G6 Prototipo retro

    Le prime voci su LG G6, il futuro flagship della società sudcoreana, ci parlavano di una tecnologia che verrà implementata e che porterà i benefici della ricarica veloce senza la scomodità dei fili. Dunque, sarà il matrimonio tra il wireless (o meglio dire contatto) con il fast recharging con uno speciale pad da 15 Watt che consentirà di fare il pieno in tutta rapidità, semplicemente posandoci il cellulare intelligente sopra. A proposito di questa tecnologia se ne parlava già dallo scorso maggio, dunque sembra che siano maturi i tempi per la sua diffusione sui mercati internazionali. Secondo le stime, sarà in grado di portare il livello della batteria al 50% in soli 30 minuti. La nuova ventata di rumors si concentra, invece, sulla scocca waterproof. Scopriamone di più dopo la continuazione.

    LG G6 verrà verosimilmente presentato la prossima primavera, magari ad aprile, proseguendo l’ottimo sentiero già tracciato dai predecessori sin da LG G2, per poi passare a LG G3 e LG G4, facendo meglio di LG G5 (foto su) che non ha raccolto gli stessi consensi del modello 2015 seppur dotato di tante interessanti innovazioni e di un’ottima fotocamera. La velocità di ricarica della batteria promessa – 30 minuti per il 50% – è paragonabile a quella proprio di LG G5, così come di Samsung Galaxy S7 e HTC 10 con la differenza che potrebbe avvenire senza collegamento cablato. Curiosamente, la tecnologia di wireless charging non è però supportata né da G5 né dall’altro flagship recentemente uscito, LG V20. E il problema surriscaldamento/esplosioni?

    Chiedere maggiori informazioni al connazionale Note 7 che è stato infine drammaticamente ritirato da commercio e produzione per via dei gravissimi problemi che hanno portato diversi esemplari a esplodere o prendere fuoco causando un vero caso mondiale. Ebbene, ci aspettiamo da LG una naturale maggiore attenzione a questa problematica: va bene la ricarica veloce, ma non deve ovviamente andare a compromettere l’integrità strutturale né la sicurezza. Inoltre, sembra che potrà essere waterproof, andando a colmare quella lacuna che finora il produttore coreano non ha ancora pensato di considerare. Ed è strano, visto che è stata già intrapresa dai maggiori rivali da Sony a Samsung passando da Apple stessa. Ad ogni modo, come sarà LG G6? Le voci sono ancora flebili, ma parlano di un vetro temprato per la parte posteriore invece che una scelta di metallo totale come per G5. E la scheda tecnica?

    Meno probabile che sarà installato uno schermo OLED come da voci di corridoio di qualche settimana fa, tuttavia possiamo dare per certo un pannello con risoluzione Quad HD come i precedessori sin da G3. La fotocamera dovrebbe rimanere dotata di doppio sensore, mentre è tutta da confermare la natura modulare del dispositivo. Non resta che rimanere in ascolto e in attesa di ulteriori aggiornamenti.