WordPress.com diventa open source

WordPress.com viene aggiornato e diventa open source: andiamo a scoprire cosa cambia tecnicamente dopo questo importante update.

Pubblicato da Barbara Vellucci Martedì 24 novembre 2015

WordPress.com diventa open source

WordPress.com, una delle piattaforme più utilizzate al mondo per pubblicare siti e blog (si calcola che il 25 per cento circa di siti giri su WordPress), è stato sottoposto al più grande aggiornamento di sempre ed è diventato open source. Il nome in codice dell’update è Calypso e sono diverse le novità rilevanti in merito.

La prima novità in assoluto è che WordPress.com è adesso completamente separato dal nucleo di WordPress. WordPress.com è diventato, da questo momento, un’interfaccia che interagisce con il nucleo di WordPress come qualsiasi altra interfaccia di terze parti o applicazione. I post, gli upload, le foto e tutto il resto vengono pubblicati attraverso REST API.

La seconda novità su WordPress.com è l’abbandono di PHP e di MySQL a favore del JavaScript e delle API. Tutto questo, in poche parole, significa che quando si va sul proprio sito, il server avrà a disposizione un client WordPress assai più performante per il browser che si utilizza.

La novità più importante e rilevante è però quella in parte già annunciata: WordPress.com diventa completamente open source. Si può avere accesso al codice, prelevarlo e riutilizzarlo. Una vera e propria rivoluzione insomma, che potrebbe condurre a molte altre interessanti novità in futuro.

L’app WordPress.com per Mac

Infine, per non farsi mancare proprio nulla, è stata rilasciata anche un’applicazione per Mac, in modo da poter avere facile ed immediato accesso alla piattaforma di WordPress.com senza dover passare necessariamente per un browser. L’applicazione riproduce in tutto e per tutto la piattaforma che si è abituati ad utilizzare attraverso il browser, con il vantaggio che basta un clic sull’icona dell’app per avere accesso immediato a tutti i post e alle impostazioni del proprio sito o blog (per scaricare l’app cliccate qui. Gli utenti Apple potrebbero gradire molto questa novità, avere un’icona direttamente sul desktop può risultare molto utile e comodo.