FaceApp come si usa e download per iPhone e Android

Scopriamo da vicino come funziona FaceApp e come si può usare al meglio: tutte le informazioni e il download diretto e gratuito per iPhone e Android

Pubblicato da Diego Barbera Giovedì 4 maggio 2017

FaceApp come si usa e download per iPhone e Android

FaceApp è il software del momento: come si usa al meglio questa app per iPhone e Android e dove si può effettuare il download gratis in pochi secondi? In questo approfondimento andremo a scoprire tutto ciò che c’è da sapere su questo programma dedicato alla modifica in tempo reale delle foto, o meglio dire dei selfie, per vedere come saremmo se fossimo di sesso opposto (dunque da uomo a donna e da donna a uomo), come appariremmo tra qualche decennio dunque invecchiando o, al contrario, possiamo tornare indietro nel tempo con un ringiovanimento che elimina rughe e inestetismi. Un software di make-up molto divertente, leggero e predisposto alla condivisione del tutto, anche tramite collage, sui social network come Facebook e Twitter. Dopo la continuazione scendiamo nel dettaglio con tutte le informazioni.

FaceApp il dowload per iPhone e Android

Trump FaceApp

Per prima cosa, è necessario scaricare gratuitamente FaceApp il software. Se avete uno smartphone Android allora bisogna andare su questo indirizzo di Google Play altrimenti se avete iPhone o iPad è necessario seguire questo collegamento a iTunes App Store. Il pacchetto di installazione non è di pochi MB, circa 35-40MB, naturalmente consigliamo sempre di usare il Wi-Fi per non usare dati mobili del vostro abbonamento. Per quanto riguarda l’OS di Google viene richiesto Android 4.4 o versioni successive mentre per iOS dalla 8.0 in su ed è anche compatibile con iPod Touch.

FaceApp prezzo

FaceApp celebrità

Qual è il prezzo di FaceApp? Non costa niente il download, è gratuito, ma all’interno è possibile trovare il pacchetto di acquisto estensione in-app. a 4.59 euro si può rimuovere qualsivoglia pubblicità, non ci sarà il watermark sul risultato finale da esportare o da condividere sui social e si avrà un’elaborazione del processo di modifica più veloce. Ma la versione free non si fa mancare niente e non è poi così lenta.

FaceApp come si usa

FaceApp Steve Jobs

Bene, una volta scaricato il programma, come si fa a usare FaceApp? È davvero semplicissimo. Si aprirà di default la fotocamera anteriore per scattarsi un selfie. Si dovrà posizionare il volto all’interno dell’apposito spazio e poi premere il pulsante per salvare un autoscatto. Se si vuole utilizzare la fotocamera principale sul retro c’è l’icona di switch in basso a destra, mentre in alto c’è il tasto virtuale delle impostazioni e informazioni di servizio. In basso, si può invece utilizzare una foto che abbiamo già salvato in memoria così da modificare quella. Una volta scelta la foto o scattata, appariranno alcune opzioni:

  • Duo: per associare due selfie affiancandoli in modifica, ideale ad esempio per editing di coppia
  • Collage: per creare un quadretto con un poker di modifiche una affianco all’altra
  • Original: la foto originale senza modifiche
  • Smile 2: aggiunge un sorriso e una “piega” di espressione al volto, inoltre curva un po’ gli occhi
  • Smile: una variante di sorriso con denti più piccoli e espressione un po’ più accentuata
  • Spark: un make up generale che liscia la pelle e la rende più brillante così come gli occhi e il sorriso
  • Old: invecchia la foto aggiungendo rughe, pelle cadente e capelli grigio-bianchi
  • Young: l’esatto opposto, ti trasforma in un bambino/a
  • Female: trasforma l’uomo in donna con capelli, forma del viso e occhi e trucco
  • Female 2: un’altra versione di sesso femminile
  • Male: da donna a uomo

Una volta salvata la foto la si può condividere via mail così come via messaggio ad esempio su WhatsApp oppure sui social network come Facebook e Twitter. Tutto qui, buon divertimento.