Mini elicottero Picoo Z: la nostra prova!

Mini elicottero Picoo Z: la nostra prova!

La nostra prova dell'elicotterio dei record, Picoo Z! Si tratta del più piccolo e leggero modello radiocomandato

da in Gadget, In Evidenza, Internet, elicottero
Ultimo aggiornamento:

    Grazie ai gentilissimi responsabili dello staff di Brando, il sito leader nel mondo dei gadget, abbiamo avuto modo di provare l’elicottero dei record, Picoo Z! Questo piccolo mostriciattolo volante è entrato nel Libro dei Record (2006) come “più piccolo e leggero elicottero radiocomandato al mondo”. Dopo aver fatto un giro nella gallery, date un’occhiata al video sotto e alla recensione.

    Picoo Z è davvero minuscolo, lungo 170 millimetri ha una lunghezza dei rotori di 130 mm e un peso davvero impercettibile, 10 grammi! Il tutto grazie al polistirolo che lo compone e alla particolarissima batteria che si ricarica direttamente dal radiocomando. L’elicotterino è infatti direzionabile a piacere grazie al controller a due leve perfettamente settabile in ogni parametro. Si infilano sei pile stilo e il gioco è fatto: per caricare Picoo Z basta collegarlo tramite cavetto al radiocomando per dargli vita in pochi minuti. Consuma pochissimo e con 5 minuti di carica può volare per anche dieci minuti.





    A proposito di volo, non è per niente facile imparare a gestirlo, perchè il buon Picoo Z oltre a essere microscopico è anche abbastanza dispettoso e appena pare di padroneggiarlo si sfracella a terra. Per fortuna che è ben corazzato pur essendo composto di polistirolo: involontariamente l’ho fatto scontrare contro una tegola del portico e contro il muro, ma non ha subito nemmeno un’ammaccatura.

    Per evitare che Picoo Z non imiti una trottola si deve azionare la levetta “R – L” nel senso opposto alla rotazione indesiderata finché si corregge l’anomalia, in più si possono utilizzare i contrappesi di alluminio allegati in confezione che oltre a aiutare gli acrobati servono anche a configurare correttamente l’assetto di volo.
    logo picooz
    Picoo Z è preferibilmente utilizzabile in casa perchè la luce solare potrebbe interferire sulle trasmissioni Infrarosso a tre frequenze a-b-c che permette di controllare indipendentemente il rotore principale e quello di coda. Dopo qualche ora di prova si riesce a comandare l’elicottero con buona perizia facendolo volare all’altezza e direzione desiderate. Un LED blu illumina il corpo dell’elicottero a segnalare che è attivo oltre che a creare un pittoresco gioco di luci se usato di notte. A proposito, se giocate con Picoo Z all’aperto di notte, benedirete il LED perchè vi servirà per ritrovarlo quando cascherà nel prato buio.
    Picooz
    Sulle pagine ufficiali del prodotto ho letto che ha un’autonomia di circa 10 minuti, ma posso confermare che dura molto di più e la carica è anche più veloce rispetto ai dati rilasciati che forse sono stati prudenti.
    Ideale come regalo di Natale non solo tra i più piccoli, si può acquistare in una delle sue tante varianti su Brando a prezzi che partono da circa 20 euro.

    566

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GadgetIn EvidenzaInternetelicottero
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI