iPhone rileva elementi tossici

iPhone rileva elementi tossici annusando l'aria con la nuova applicazione sviluppata direttamente dalla NASA

da , il

    La NASA ha preso un iPhone e l’ha trasformato facendolo diventare un rilevatore istantaneo di sostanze tossiche e pericolose grazie a un piccolo dispositivo da pluggare sul fondo. Sfruttando la grande duttilità del cellulare e la piattaforma flessibile potrà dare una mano alla ricerca o alla sicurezza pubblica.

    Qualche giorno fa la NASA aveva presentato un’applicazione per iPhone per ricevere foto e video direttamente dai satelliti e dalle ultime missioni. Qui si rivolge a un pubblico più professionale. Si tratta di un piccolo device da attacare alla base dello smartphone trasformandolo in uno strumento da laboratorio. Come spiegano i ricercatori dell’Ames Research Center guidati dal professore Jing Li.

    Il merito è di un piccolo chip che contiene 16 nanosensori in grado di captare ammoniaca, cloro e metano dopo pochi secondi puntando il “naso” nell’aria. I dati possono essere poi inviati Wifi o via network cellulari ai laboratori o enti fovernativi. Potrebbe diventare una valida arma contro attacchi terroristici o per laboratori da campo.