Farfalle nello spazio

Per la prima volta la NASA riesce a far crescere due farfalle nello spazio: ora si studierà come cresceranno e si comporteranno a condizione di gravità zero

da , il

    C’è chi ha le farfalle nello stomaco per l’agitazione dell’innamoramento. La NASA invece le farfalle le ha mandate in orbita, con un esperimento a condizione di gravità zero, a bordo della ISS intorno alla Terra. Per la prima volta nella storia due piccole farfalle sono sopravvissute alla trasformazione da crisalide e hanno dispiegato le ali volando. O almeno ci hanno provato.

    Sono le prime farfalle nate fuori dalla Terra, non era la prima volta che si tentava. Si tratta di un esperimento condotto dalla NASA con l’Università del Colorado. In gallery potete ammirare qualche scatto delle fasi di evoluzione dell’insetto e dopo il salto un video di una sorprendente e inaspettata analogia.

    Da larva a crisalide per poi rinascere come farfalla adulta, ecco il percorso che hanno compiuto queste due piccole eroine inconsapevoli dello spazio. Teatro dell’esperimento l’International Space Station (ISS) grazie a BioServe Space Technologies e all’University of Colorado che ha coordinato un contro-esperimento per paragonare la crescita di identiche farfalle sulla Terra.

    Ora si studieranno gli effetti della microgravità sulle farfalle e si osserverà cosa cambierà nella loro crescita e se riusciranno ad adattarsi al “galleggiamento” e mezz’aria.

    Ricorda qualcosa? Ma certo: Homer nello spazio!