Amelya, segretaria virtuale

Amelya, segretaria virtuale

Amelya, segretaria virtuale

    Un servizio molto promettente che si sta diffondendo sul web è quello di segretaria virtuale. “Quando la banda larga ha cominciato a diffondersi in Italia – mi ha detto Filippo D’agata, Amministratore Unico di Amelya, una delle società che rientra in questa categoria – ho capito che era il momento giusto per introdurre un servizio già noto negli Stati Uniti: l’assistente virtuale. È un anno che ci proviamo, e i numeri ci stanno dando ragione”. Amelya è una giovane azienda romana che ha attivato, per i professionisti e le PMI, un modello di business basato tutto sui servizi a consumo.

    La funzione base, proposta da Amelya, è costituita da un servizio di segreteria virtuale e condivisa che, operando a distanza tramite telefono e web, coniuga i vantaggi della telefonia VoIP con le opportunità consentite da tecnologie quali il cloud computing e il software-as-a-service, che permettono di erogare servizi direttamente via web, e sulle quali stanno scommettendo aziende come Google, Amazon e Salesforce.com. Anche il trend dell’online outsourcing sta avendo una rapida diffusione in tutto il mondo.

    Il market share su cui punta Amelya, con la sua segretaria a distanza, è l’ampio bacino di studi professionali e piccole imprese.

    L’obiettivo è impegnativo, poiché bisogna vincere la diffidenza verso un servizio ancora poco diffuso da noi.

    Malgrado tali resistenze, la formula dei servizi a noleggio sta registrando una notevole espansione. Sono già operative, infatti, aziende che possono essere considerate concorrenti di Amelya, riconducibili a due tipologie: i business center (uffici arredati per uso temporaneo) e le agenzie che offrono un servizio di segreteria virtuale. Amelya si differenzia, rispetto agli altri operatori, per un’offerta più incentrata sul web e integrata con altri servizi.

    330

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni TecnologicheInternet
    TOP VIDEO
    PIÙ POPOLARI