Acer Aspire One Happy: la nostra recensione del netbook Android/Windows 7

Acer Aspire One Happy: la nostra recensione del netbook Android/Windows 7

Acer Aspire One Happy: la nostra recensione del nuovo netbook con sistema operativo duale Android e Windows 7, tutti i dettagli e le caratteristiche

da in Acer, Android, Hardware, Mobile, Netbook, Recensioni, Windows
Ultimo aggiornamento:

    Acer Aspire One Happy è il nuovo netbook, terra d’unione tra il mondo del sistema operativo mobile più in forma del momento ossia Android e l’OS di ultima generazione di Microsoft, Windows 7. Un mix tra due filosofie e due linee guida ben distinte, che promettono di trarre il meglio dall’uno e dall’altro. Quel che colpisce immediatamente di Acer Aspire One Happy è la sua estetica fresca e accattivante, con una superficie lucida e seducente. Compatto e leggero, con una scheda tecnica di buon livello per un netbook, è il protagonista della nostra recensione, per la quale ringraziamo Erica Galluzzo (Circle Line Marketing & Communication) per l’opportunità concessaci. Vediamo tutte le caratteristiche tecniche, l’aspetto e i pro e contro del nuovo frizzante netbook Acer.

    Acer Aspire One Happy Aspetto e scheda tecnicaacer aspire one porte
    Acer Aspire One Happy svela sin da subito il suo target giovane e consumer grazie alla colorazione pastellata con superficie lucida e sfumature Candy Pink (rosa), Lavander Purple (viola chiaro), Lime Green (verde) e Hawaii Blu (azzurro) ossia come il modello che abbiamo ricevuto in prova. Apertura solida per lo schermo da 10.1 pollici che presenta una webcam incastonata nella cornice. Il pulsante d’accensione/spegnimento rapido è situato in alto a sinistra rispetto alla tastiera standard (con qualche piccolo problema coi simboli, vedi pro e contro), comoda e solida nella struttura. Il trackpad multi-gesture permette lo zoom, è a rilievo e quasi non si distingue creando un effetto “continuo” nella colorazione dell’interno. I Led di notifiche si trovano sul lato inferiore. Le porte e gli ingressi sono dislocati ai lati con 2 USB 2.0, Ethernet, jack cuffie e microfono, alimentazione e VGA-out.

    La scheda tecnica di Acer Aspire One Happy:

    • OS Windows 7 Starter 32-bit + Android InstantOn
    • Misura 258.5 x 185 x 24 per 1.25 kg
    • Processore Intel Atom N450
    • Mobile Intel NM10 Express
    • Display 10.1″ SD 1024 x 600 (WSVGA)
    • Intel Graphics Media Accelerator 3150
    • HDD 2.5″ 9.5 mm 160/250 GB
    • Webcam Acer Video Conference con Acer Crystal Eye 1280 x 1024
    • Batteria 48 Wh 4400 mAh 6-celle Li-ion da 8 ore
    • Tastiera Acer FineTip e touchpad multi-gesture
    • 3 x USB 2.0, VGA, jack cuffie e microfono, connettore Ethernet RJ-45

    Acer Aspire One Happy – Android e Windows 7acer aspire one android
    Acer Aspire One Happy si avvia di default mostrando immediatamente Android ossia il sistema operativo di Google, una scelta molto interessante che fa sì che il boot si completi in meno di un minuto rendendo il portatile subito pronto a navigare sul web, sfruttare apps (incluse, perché non si possono scaricare quelle dal Market) e widget e aprire files multimediali. Se, una volta acceso, non si preme alcun pulsante, si passerà immediatamente a Windows 7 (vedi foto), altrimenti è sempre possibile passare all’OS di Microsoft tramite il comando in alto a sinistra. Il processore Atom N450 si comporta bene nell’uno o nell’altro ambiente, reggendo anche il multitasking spinto con al massimo qualche rallentamento quando ci si porta al limite: video in play, navigazione con diverse schede aperte e qualche software avviato.

    Tornando per un secondo su Android, non avendo il netbook uno schermo touchscreen ed essendo l’OS nato per un display tattile, ogni tanto è un po’ macchinoso. Per un uso basilare però è molto comodo.

    Acer Aspire One Happy Pro e Controacer aspire one scatola
    Contro: inizierei subito dalla tastiera. Infatti i pulsanti hanno stampati simboli che non corrispondono al vero comando associato. Non so se è solo un problema relativo al modello che ci è arrivato in prova, tuttavia i caratteri accentati – è, ì, ò, à e così via – sono assegnati ai pulsanti “standard” che però non trovano aiuto dai simboli sopra stampati. Android permette un avvio rapido (speravamo più veloce) ma su un netbook è poco sfruttabile se non per le sue funzionalità base.

    Pro: nonostante la questione pulsanti, la tastiera è comoda e reattiva. I colori richiameranno un pubblico giovane con la vasta scelta di sfumature, in generale l’estetica è ideale per un pubblico consumer. Il sistema operativo duale è un’ottima idea che permette di risparmiare tempo e fatica. Regge ottimamente software complessi (foto e video-editing, gioco online). Lo schermo è di grande qualità e alta luminosità, se avesse una risoluzione un pelo superiore sarebbe perfetto. La batteria ha una vita duratura, ben 8 ore!

    In generale dunque Acer Aspire One Happy è uno di quei netbook che si consigliano all’acquisto per via di un rapporto qualità/prezzo soddisfacente e caratteristiche peculiari che lo differenziano dalla concorrenza: non tanto la scheda tecnica che è sostanzialmente identica al range al quale appartiene, quanto la presenza di Android/Windows 7 e la scelta di colori originali. Il prezzo è di 349 euro.

    1014

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcerAndroidHardwareMobileNetbookRecensioniWindows Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI