Maschera con luci LED per controllare i sogni, Inception diventa reale

Maschera con luci LED per controllare i sogni, Inception diventa reale

Remee è la spettacolare maschera che permette di andare a controllare i sogni grazie a una sequenza di LED che si attiva durante la fase REM aprendo ai sogni lucidi

da in Innovazioni Tecnologiche, Led
Ultimo aggiornamento:

    remee

    Ricordate Inception, il film com Leonardo di Caprio con al centro il tema dei sogni e il controllo degli stessi? Ebbene, un gruppo di ricercatori ha provato a rendere reale quella che potrebbe essere la tecnologia più apprezzata di tutti i tempi ossia proprio la capacità di programmare e intervenire sui sogni notturni. Come? Con una maschera speciale chiamata Remee che assomiglia molto alle classiche mascherine di panno morbido da indossare se si vuole dormire al buio completo anche in ambienti luminosi come ad esempio sugli aerei. Al loro interno, le maschere includono una griglia di LED che si illuminano seguendo una sequenza precisa che va ad agire durante la fase di sono REM ossia Rapid Eye Movement, promettendo di vivere dei veri e propri sogni lucidi ossia in cui si è coscienti di star sognando e dunque di poter “manipolare” a piacere il mondo creato dal cervello. La novità arriva da Brooklyn, New York, scopriamone di più.

    La fase del sonno chiamata REM (Rapid Eye Movement) è quella più profonda in cui gli occhi si muovono molto velocemente in diverse direzioni – coperti dalle palpebre – ma soprattutto è la fase del sonno in cui si sogna. I sogni lucidi sono quelli in cui si capisce di star dormendo e dunque si riesce a manipolare ciò che si sta vivendo. Partendo da questi due presupposti, è stata creata la speciale maschera Remee che permette di andare a controllare i propri sogni. Come funziona? E’ una normale maschera per gli occhi, solo che all’interno nasconde una serie di LED, sei diodi luminosi che possono generare sequenza di luce a impulsi particolari.

    I due ricercatori americani Duncan Frazier e Steve McGuigan, entrambi 30enni, hanno realizzato una società chiamata Bitbanger Labs che si è appoggiata al portale di ricerca di finanziamenti Kickstarter per raccogliere i fondi necessari a partire. Chiedevano 35.000 dollari e ne hanno raccolti 572.891 dollari grazie alle donazioni di 6550 utenti. L’idea Remee ha attratto grazie alla struttura delle luci LED si accendono durante il sonno profondo e rendendosi “visibili” al cervello, senza svegliare l’utente.

    E’ proprio l’utente stesso a scegliere una sequenza luminosa che farà da “sveglia” per il sogno lucido.

    La maschera percepisce quando si sta entrando nella fase REM più profonda possibile e si intrufola nel sogno con la sequenza di LED da 15-20 secondi ogni 15 minuti. Teoricamente, durante il sogno, si dovrebbe “vedere” la sequenza di luci e da lì prendere coscienza della possibilità che questo avvenimento offre ossia diventare padroni dei propri sogni. E così si potrà decidere di incontrare la propria celebrità preferita, visitare città lontanissime o lo spazio, viaggiare nel tempo oppure vivere esperienze che non si possono raccontare. Gli inventori hanno anche pensato a un portale (sempre sul sito ufficiale ossia sleepwithremee.com) dove gli utenti possono scambiarsi consigli e idee. Ma il dispositivo funziona, in fin dei conti? Gli stessi creatori ammettono che non è semplice, serve un po’ di pratica e non tutte le notti apre alla possibilità. Il dispositivo ha un prezzo di 95 dollari e si potrà scegliere in cinque possibili colori, l’Italia è sul podio delle ordinazioni, insieme a Spagna e Australia.

    586

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni TecnologicheLed
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI