La sveglia che ti dà la scossa, letteralmente [FOTO]

La sveglia che ti dà la scossa, letteralmente [FOTO]

La sveglia migliore? È quella che ti dà la scossa, letteralmente: ecco singNShock, un'idea un po' pazza ma potenzialmente vincente per chi al mattino non riesce proprio ad alzarsi dal letto

da in Gadget
Ultimo aggiornamento:

    Sveglia che da la scossa

    Sveglia che da la scossa

    La sveglia migliore per destarsi al mattino? Non è quella che suona delicatamente né quella che utilizza vibrazioni oppure giochi di luce per iniziare al meglio la giornata. Al mattino serve una scossa, letteralmente. È questo il pensiero dietro il concept sviluppato dal designer indiano Sankalp Sinha che sfrutta proprio una micro-scossa di pochi microvolt, quanto basta per “avviare” il sistema neurologico e ripartire subito al massimo, verso nuove avventure. Si chiama singNshock ed è anche piuttosto tecnologica visto che include uno schermo touchscreen con un’interfaccia dedicata, si può illuminare grazie a una griglia di LED e può immagazzinare fino a 32GB di musica. Insomma, da un lato lavora come una normale sveglia hitech, ma dall’altro si spinge oltre portando una sorta di piccolo strumento per l’elettroshock sul comodino. Idea interessante, ma inquietante al tempo stesso: ogni sveglia potrebbe essere l’ultima.

    C’è un’altra sveglia particolare e sadica nella sua idea di base: per svegliare adeguatamente l’utente e dunque per smettere di suonare, richiede la risoluzione esatta di alcuni semplici quiz IQ.

    Stiamo parlando ovviamente di quegli speciali test per calcolare il quoziente d’intelligenza grazie a sequenze logiche da completare. Una piccola raccolta di mini-videogames per il cervello così da iniziare la giornata col turbo o peggio ancora per destarsi col nervoso. E’ questa la folle idea apparsa su Yankodesign l’anno scorso.

    Vi abbiamo parlato spesso di sveglie assurde come queste: alcune sono realmente state realizzate come ad esempio quella che fa le uova oppure quella che vola via, ma come dimenticarsi di quella che esplode un puzzle o ancora quella con bersaglio laser da colpire?



    In generale l’idea è quella di svegliare in modo un po’ sadico l’utente che si vede costretto a compiere azioni apparentemente semplici per bloccare la suoneria. In realtà, appena svegli non si è propriamente lucidi e dunque tutto è più amplificato.In fotogallery possiamo ammirare alcuni rendering di iQ Alarm clock, pubblicati su Yanko Design: tre semplici quiz da risolvere nel giro di pochi secondi. Per un risveglio più soft e tranquillo vi segnaliamo invece la proposta di Pure (Twilight) con il simulatore di alba.

    488

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Gadget
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI