Come creare un’app Android online e con Eclipse [FOTO]

Come creare un’app Android online e con Eclipse [FOTO]

Creare app per Android può essere una cosa davvero intrigante ed è possibile anche quando non si hanno specifiche conoscenze informatiche

da in Android, Guide HiTech, Software
Ultimo aggiornamento:

    Come creare app per Android? Molti si saranno fatti questa domanda e molti si saranno scoraggiati al pensiero di dover programmare da zero un dispositivo mobile, soprattutto se si hanno poche conoscenze in ambito informatico. Per programmare app per Android è necessario almeno conoscere un linguaggio di programmazione che sfrutta il cosiddetto paradigma ad oggetti come accade per Eclipse. Questo IDE per Android è un set di sviluppo messo a disposizione di tutti in modo gratuito da Google che permette di creare applicazioni professionali. Se invece non siete degli esperti informatici ma volete comunque creare una piccola applicazione di utilità personalizzata per il vostro smartphone o tablet esiste anche la possibilità di sfruttare una piattaforma online di nome AppMakr che permette di aggiungere elementi grafici e le funzioni standardizzate più usate. Una volta creato in un modo o nell’altro il file APK potrete anche decidere di pubblicarlo su Play Google e monetizzare il vostro lavoro con la sua vendita o con la pubblicità che si potrà inserire al suo interno. Infine sarete lieti di sapere che Google mette a disposizione una guida online molto completa e con tanto di forum di discussione sull’argomento.

    AppMakr, schermata homepage

    Se siete completamente a digiuno di programmazione ma avete l’esigenza di creare una piccola app di utilità per il vostro dispositivo Android sarete lieti di sapere che ciò è possibile sfruttando una piattaforma online di nome AppMakr. Una volta effettuata la registrazione sul sito come primo passo dovremo inserire il titolo dell’applicazione nell’apposita barra situata al centro della homepage e selezionare il robottino Android in alto a sinistra del riquadro. A questo punto appariranno degli elementi sulla parte sinistra dello schermo che potremo inserire in qualsiasi punto della nostra app. Gli elementi grafici disponibili sono davvero tanti come ad esempio ‘etichette‘, ‘pulsanti’, ‘riquadri con immagini’ e ad essi possono essere associate più funzioni. Inoltre si ha anche un apposito riquadro con le funzioni di personalizzazione della grafica con il quale potremo inserire immagini di sfondo, icone e tanto altro ancora. Una volta combinati i vari elementi ed avergli associato le giuste funzioni bisognerà cliccare sul tasto ‘Next’, il file APK verrà scaricato direttamente sul browser.

    ANDROID APP INVENTOR, CREARE APPLICAZIONI CON UN CLICK

    Java Eclipse per Android

    Per i più esperti e per i programmatori informatici invece esiste un set di sviluppo reso disponibile gratuitamente da Google per programmare in modo professionale. Questo set si chiama Java Eclipse e si basa sul linguaggio Java, oggi il più quotato e riconosciuto linguaggio per la programmazione sia di PC che di dispositivi mobili. Eclipse è l’IDE predefinito di Android che permette di sfruttare delle GUI per la parte grafica e di utilizzare centinaia di librerie che facilitano il lavoro di sviluppo dell’applicazione. Programmare in Java però non è una cosa per tutti infatti si tratta di un linguaggio orientato agli oggetti completo che richiede conoscenze informatiche non indifferenti.

    Guida sviluppo app Android

    Se siete alle prime armi e non sapete dove sbattere la testa per la creazione della vostra app per Android, sappiate che Google offre una guida in linea molto ben fatta e con alcuni forum di discussione sull’argomento.

    La guida si compone di tre sezioni, una per il design, una per lo sviluppo, ed una per la distribuzione. All’interno di ognuna di esse troverete dei tutorial su determinate fasi della programmazione e curiosità e domande degli utenti. Si tratta di un ottimo strumento sia per i principianti, in quanto vengono illustrate le procedure di base, sia per gli utenti esperti che troveranno tantissimi esempi di applicazioni anche complesse.

    Statistiche download app

    Una volta che la vostra applicazione è pronta potete anche pensare di pubblicarla su Google Play. Per fare ciò è necessario effettuare la registrazione dal sito ufficiale Google Play Developer Console e pagare un importo una tantum di 25 euro. A questo punto potrete pubblicare tutte le applicazioni che desiderate ma prima dovrete dare un’attenta lettura alle condizioni di pubblicazione per evitare rimozioni da parte di Google. Il file da caricare nella console deve essere di tipo APK e deve essere non più grande di 50Mb se vogliamo evitarci una procedura alquanto rognosa che permette di caricare file più grandi. Se poi volete monetizzare la vostra app potete seguire due strade. La prima è quella della vendita dell’applicazione con acquisto direttamente da Google Play, la seconda è inserendo pubblicità con lo strumento Admob sempre di proprietà di Google. Dalla console poi sarà anche possibile vedere le statistiche relative ai download.

    1026

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidGuide HiTechSoftware
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI