Smartphone Amazon in uscita il 18 giugno [VIDEO]

Smartphone Amazon in uscita il 18 giugno [VIDEO]

Amazon starebbe lavorando a uno smartphone marchiato forse Kindle ma per ora conosciuto solo come Project Aria, che uscirebbe presto allo scoperto sui mercati

da in Amazon, Mobile, Smartphone
Ultimo aggiornamento:
    Il video del futuro smartphone Amazon

    Potrebbe finalmente svelarsi il 18 giugno prossimo lo smartphone Amazon che si attende da anni. Il colosso americano di Jeff Bezos ha pubblicato uno speciale video teaser che non mostra, ma lascia intendere molto sul nuovo dispositivo che sarà protagonista dell’evento. Non c’è sicurezza che sarà un tablet, ma ci si può scommettere: sembra che offrirà comandi gestuali davvero rivoluzionari e innovativi. Le persone nel video muovono il capo e le mani rimanendo stupite dalla reazione, sarà molto curioso scoprire in che modo e in che misura si potrà interagire con il nuovo modello. Quale sarà la scheda tecnica? E il prezzo? Facciamo un rapido riepilogo dei rumors.

    Non c’è ancora una scheda tecnica definitiva dello smartphone Amazon, che però sembra monterà un display Full HD 1920×1080 pixel compreso tra 4.5 e 5.3 pollici di diagonale, un processore quad core con 2GB di Ram, una memoria espandibile via microSD, ovviamente GPS, Wi-fi, Bluetooth e forse anche l’NFC. Si parla di una doppia fotocamera da 10-12 megapixel sul retro e da 5 megapixel sul fronte e ovviamente la capacità di sfruttare un Android ottimizzato e ampiamente personalizzato un po’ come quello visto finora sui Kindle. Il prezzo potrebbe essere davvero competitivo, così come da tradizione di Amazon, nell’ordine dei 300 euro. State collegati, ne sapremo presto di più, qui di seguito tutte le altre indiscrezioni.

    Amazon Smartphone 3D

    Amazon Smartphone foto rubata

    Si parla ancora di smartphone Amazon che potrebbe proprio essere il cosiddetto Project Aria del quale si rumoreggia da tempo ormai. Secondo quanto lasciato intendere dalle voci di corridoio online e riportate da Amir Efrati del The Information, il terminale dovrebbe ripredere la stessa filosofia dei dispositivi Kindle dunque puntando su prestazioni di alto livello con un prezzo finale più che abbordabile. E, ovviamente, su una versione pesantemente personalizzata del sistema operativo Android. Dovrebbe essere un phablet con scocca in plastica di qualità con schermo da 5 pollici, doppia fotocamera, memoria da 16GB, processore dual core e rapido accesso a tutti i servizi offerti da Amazon. La fotocamera sarebbe da 13 megapixel, dopo il salto altre foto.

    Parte inferiore Smartphone Amazon

    Amazon starebbe per presentare smartphone con il marchio Kindle: secondo i rumors e le voci che arrivano da occidente, il colosso americano avrebbe organizzato una giornata di presentazioni imminente che si concentrerebbe su una serie di cellulari intelligenti che si differenzierebbero per due particolarità. La prima è quella della presenza di una tecnologia 3D particolare per riconoscere volti e gestures dell’utente in modo evoluto e tutto nuovo. La seconda è un basso prezzo così da stuzzicare l’appetito degli utenti “meno abbienti”. Prosegue la lotta a distanza – anche a livello d’immagine – con Apple.

    Spessore Smartphone Amazon

    In realtà si parlerebbe di due modelli: uno più evoluto e dunque costoso e l’altro più entrylevel. Inziamo dal primo che dovrebbe contare su un’interfaccia tridimensionale contraddistinta dal nome in codice Smith (montata su Android, che farebbe da base) che sfrutterebbe quattro fotocamere che rivelerebbero il movimento del capo e degli occhi per comandi gestuali più evoluti e profondi. La fotocamera digitale sarebbe in grado di riconoscere oggetti e di cercare automaticamente informazioni su Internet, anzi su Amazon.com nello specifico, per acquisti mirati e diretti.

    Il secondo modello – più economico e abbordabile – monterebbe componenti e caratteristiche più semplici, l’interfaccia Fire OS 3 Mojito.

    kindle fire hd vs ipad mini

    Amazon punta più al modello Apple che a quello Google. Nello scontro tra Amazon e Apple, avevamo assistito a una battaglia di marketing per il lancio di Kindle Fire HD contro iPad. Parliamo di un video pubblicitario che mette a paragone l’alfiere di Amazon con quello di Cupertino giocando tutto sulla carta del prezzo. Si diceva: “Ecco iPad con Display Retina e un Kindle Fire HD da 8,9″ uno di fianco all’altro, tutti e due con schermo HD ampio e fantastico, non è quasi possibile distinguerli, ma il vostro portafogli ci riuscirà di sicuro“. Un attacco diretto, dunque, che non va molto sul sottile e che – furbescamente – tralascia i punti di forza di iPad ossia un display più grande e soprattutto una disponibilità di applicazioni e contenuti nettamente superiore. Amazon rilancia: “Vale 300 euro in più?“. Amazon si scagliava già contro Apple a ottobre 2012 pubblicando un pungente confronto tra Kindle Fire HD e iPad Mini. I due tablet compatti venivano infatti paragonati sotto l’emblematica scritta: ”Much More for Much Less” ossia molto più per molto meno. Ci si riferiva inevitabilmente alla dotazione tecnica che viene definita come superiore dal colosso di Jeff Bezos nei confronti dei rivali di Cupertino. Ma non solo perché si evidenziava anche il prezzo più salato di iPad Mini che si può acquistare a 329 dollari nella sua versione basica contro i 199 dollari dell’alternativa con sistema operativo Android. “Much More for Much Less“, dunque, per Amazon che segue l’esempio di Samsung e si gettava in un pungente confronto tra prodotti di casa contro quelli di Cupertino. Così, se Apple aveva speso minuti addirittura durante il keynote ufficiale di settimana scorsa per dimostrare quanto il proprio prodotto fosse superiore a Nexus 7, Amazon accostava determinate specifiche tecniche di Kindle Fire HD a quelle del più costoso iPad mini. Quali? Il prezzo, ovviamente, di 199 dollari contro 329 dollari, ma anche la definizione HD dello schermo “con il 30% di pixel in più”, una densità superiore di 216ppi contro 163ppi, la possibilità di godere di film in HD, il doppio altoparlante stereo e il WiFi “ultra-fast” MIMO. Alcuni analisti avevano fatto subito notare che però non viene presa in considerazione un’altra fetta di specifiche che al contrario sorriderebbe a Apple ossia il modulo 3G per la navigazione in mobilità, una fotocamera posteriore da 5 megapixel con video HD, la possibilità (pagando di più, ovvio) di arrivare a una memoria di fino 64GB e un superiore parco applicazioni pensate proprio per iPad.

    1215

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmazonMobileSmartphone
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI