Smartphone e tablet in aereo: l’EASA approva

L’Easa, agenzia europea per la sicurezza aerea, ha dato l’ok per l’utilizzo di smaprthone e tablet in aereo, senza più nessun vincolo

da , il

    smartphone tablet aereo easa

    Viaggiate spesso in aereo? Ci sono novità per voi. L’Easa, agenzia europea per la sicurezza aerea, ha dato l’ok per l’utilizzo di smaprthone e tablet in aereo, senza più nessun vincolo. Un piccolo passo per i device tecnologici, ma un grande per i viaggiatori e la connessione Wi-Fi, nonché delle prossime offerte che ne deriveranno. Ma nel concreto, cosa cambierà e come questa norma verrà applicata?

    In effetti, se fino ad ora era possibile utilizzare il proprio device in aereo (anche se per la maggior parte delle compagnie è imperativo spegnere il proprio dispositivo elettronico in fase di decollo e di atterraggio) solo con smaprthone o tablet in modalità “volo”, da adesso invece questa procedura non dovrebbe essere più di moda. Secondo le nuove norme infatti, è sicuro poter tenere i propri device accesi anche senza modalità “aereo”, una configurazione che, inizialmente, si pensava potesse interferire con le linee e connessioni, con l’esclusione quindi di poter navigare in internet o ricevere/mandare sms e chiamate.

    smartphone aereo

    Alla domanda se potremo d’ora in poi tenere accesi i nostri dispositivi senza vincoli, ci viene da rispondere no. In effetti dipenderà da compagnia a compagnia il compito di decidere se applicare questa regola o meno. E’ comunque bene specificare che nel comunicato Easa non si parla solo di smartphone e tablet, ma anche di lettori MP3, ebook e computer portatili. Come sempre quindi, l’ultima parola spetterà alla compagnia aerea con cui viaggerete. In effetti l’ente precisa che ci possano essere “differenze tra compagnie aeree riguardo l’uso di apparecchi elettronici.”

    wi fi aereo

    Sebbene non si tratterà quindi di un fenomeno di massa, possiamo sempre appuntare che è senz’altro un primo passo per permettere l’introduzione del servizio Wi-Fi, con relative offerte che i gestori proporranno. Comunque sia, in questo momento, è sempre bene informarsi preventivamente se la politica della compagnia aerea con cui si viaggia prevede l’utilizzo di smartphone e tablet connessi in volo in modo da viaggiare tranquillamente.