Come scegliere il frigorifero in base a consumi, ingombro e rumorosità

Come scegliere il frigorifero in base a consumi, ingombro e rumorosità

Come scegliere un frigorifero nuovo? Una porta, due porte, termostati, no frost, consumi, rumorosità, modelli

da in Domotica, Guide HiTech
Ultimo aggiornamento:

    Frigoriferi, come scegliere

    Scegliere il frigorifero nuovo può essere un’operazione confusionaria. I modelli in commercio sono molti e non c’è una chiara indicazione da parte del venditore riguardo quali elementi sono più consigliati di altri a parità di prezzo. Abbiamo realizzato questa piccola guida mettendo in evidenza i principali aspetti di un frigorifero: termostati, consumi, rumorosità, no forst, spie e modelli. Sapendo quali sono le caratteristiche principali, la scelta sarà più ponderata.

    La scelta del frigorifero: quale comprare? Ma soprattutto: cosa bisogna controllare quando si va in un negozio e si valuta il nuovo elettrodomestico? Ve lo spieghiamo in questa guida. Ovviamente, come tutti i prodotti di elettronica, più funzionalità positive sono incluse e più alto sarà il suo prezzo finale. Ciononostante, potrebbe tornare utile, ad esempio, avere un frigorifero a due termostati, uno per il frigorifero e un secondo per il freezer. In questo modo, è possibile stabilire la temperature dei due macro-componenti separatamente. I dettagli più importanti, però, sono senza dubbio il consumo, l’ingombro e la rumorosità. Per quanto riguarda i consumi, questi sono espressi in KWh. L’ingombro dipende da quante persone il frigorifero deve servire. In generale, questa è una buona linea guida: per una persona è sufficiente un volume pari a 100-150 litri; per 2-4 persone dai 220 ai 280 litri. È sempre buona cosa, comunque, valutare lo spazio del frigorifero di persona.

    Frigoriferi consumi e rumore

    Passando alla rumorosità, espressa in dB, eccovi due valori di riferimento: una normale conversazione tra due persone vale 50 dB, un bisbiglio 40 dB. Passiamo a caratteristiche accessorie: più spie fanno sempre comodo. Spie e allarmi possono aiutare il consumatore a rimanere aggiornato sullo stato di salute del frigorifero per cui più sono e meglio è. Può essere importante anche il “no frost” per il freezer. Si tratta di una caratteristica per cui non si forma uno strato di brina poiché la temperatura, grazie alla ventilazione, rimane uniforme.

    Perfetto per evitare di dover sbrinare il frigorifero periodicamente.

    Frigoriferi a due porte

    Passiamo ai frigoriferi che possiamo trovare in commercio. Innanzitutto troviamo i frigoriferi monoporta, i più semplici. Sono di dimensioni ridotte e includono anche un vanno mediamente piccolo per la conservazione dei surgerlati. Può essere ottimale, nonostante le dimensioni, per una persona singola o due persone. Un gradino più in alto troviamo i frigocongelatori a due porte. Sono più capienti ed evoluti rispetto a quelli monoporta. Ad esempio, sono spesso forniti di due motori separati, così da poter gestire anche una sola metà del frigorifero e risparmiare energie. I frigocongelatori “no frost” sono il terzo tipo. Come detto prima, si tratta di una modalità di ventilazione del freezer che permette di evitare l’accumulo di brina. Infine, abbiamo i congelatori orizzontali anche chiamati “a pozzo”. Sono quelli che tipicamente troviamo nei supermercati o nei bar, al cui interno si possono conservare grosse quantità di surgelati.

    550

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DomoticaGuide HiTech
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI