E-book saranno scontati: l’IVA scende dal 22 al 4%

Con la nuova Legge di Stabilità del governo Renzi si taglia l'IVA sugli e-book: 4%, proprio come i libri cartacei

da , il

    Amazon e book

    Gli e-book saranno più economici. Quantomeno, l’IVA sarà minore e l’editore potrà proporre prezzi più bassi senza uccidere i propri guadagni. L’abbassamento dell’IVA, che sarà effettivo con la nuova Legge di Stabilità, prevede che anche per i libri digitali in Italia, l’IVA sia pari al 4%, la stessa che sulle edizioni cartacee. L’Unione Europea non approva: i libri digitali sono diversi da quelli cartacei, giusta la tassazione differente. Ma in Europa non siamo i soli a pensarla diversamente.

    I libri digitali hanno ottenuto una piccola vittoria. Con la nuova Legge di Stabilità voluto dal governo Renzi, i libri digitali, infatti, si adegueranno a quelli cartacei e la loro IVA scenderà dal 22 al 4%. Nonostante il parere contrario dell’Unione Europea, che non ritiene che le due edizioni dello stesso libro, ossia cartaceo e digitale, possano essere accomunate. La normativa dell’emendamento, quindi, rischia di andare incontro a una multa da parte dell’UE. Non che l’Italia sarà da sola ad andare contro corrente rispetto alle decisioni della mamma UE: in Francia l’IVA imponibile su un libro digitale è pari al 7%; anche Olanda, Grecia e Slovenia hanno abbassato la tassazione su queste edizioni.

    Mentre, quindi, è ancora lontana un’IVA coerente in tutta l’Unione Europea, il Ministro alla Cultura Dario Franceschini ha premuto molto affinché le tasse sugli e-book venissero abbassate. Due pesi e due misure senza senso, secondo il suo punto di vista: un libro è pur sempre un libro, che sia cartaceo o digitale. È la stessa Associazione Italiana Editori a volere un’IVA più bassa sugli editori digitali: con prezzi più alti della media, si rischia di gelare un mercato che, almeno in Italia, fatica a decollare del tutto. Che sia il consumatore finale, insomma, a decidere se preferisce leggere il libro su un Amazon Kindle o un Kobo oppure annusare l’odore delle pagine stampate.

    L’editore sull’e-book ha ovvie spese minori: niente stampa, niente inchiostro, niente carta. Meno spese che possono influenzare positivamente il prezzo sull’edizione finale, arrivano anche a pochi euro di spesa per l’utente per portare a casa la versione digitale. Da pochi giorni, Amazon ha introdotto anche in Italia il servizio Kindle Unlimited: al costo di 9,99 euro al mese, l’intero catalogo di libri digitali è a completa disposizione del consumatore.