Tablet da polso: arriva dagli USA Rufus Cuff

Rufus Cuff è il primo tablet da polso in grado di sostituire i tradizionali tablet, smartwatch e smartphone

da , il

    rufus cuff

    Sappiamo che di recente i wearables vanno molto di moda, ecco quindi, Rufus Cuff, il primo tablet da polso che promette di essere l’ibrido perfetto tra smartphone, smartwatch e i tradizionali tablet. Chissà se gli sviluppatori di questo device abbiano preso spunto dal famosissimo Pip-boy, strumento in grado di funzionare da computer di bordo, radio, health monitor e controllore dell’inventario nella famosissima serie di videogiochi “Fallout”, sta di fatto che Rufus Cuff sembra essere un vero e proprio gioiello tecnologico in grado di cambiare gli standard della moda di questo periodo. Andiamo a scoprirlo meglio insieme.

    Rufus Cuff è provvisto di uno schermo da 3.2 pollici che si allaccia al polso tramite un robusto cinturino in silicone. Il dispositivo è resistente all’acqua e monta un processore TI Cortex A9, insieme a 64 GB di memoria interna. Cuff è un tablet Android a tutti gli effetti con il quale si possono svolgere le normali attività giornaliere ed è in grado di interfacciarsi anche con i dispositivi Apple in modo da non escludere nessuna funzionalità. Possiede tutti i sensori e tutte le connessioni presenti su uno smartphone e permette di effettuare delle vere e proprie videochiamate se utilizzato insieme ad un telefono. Non sappiamo di preciso quanto potrà durare la batteria, ma gli sviluppatori assicurano che la durata sarà ben superiore rispetto a quella della batteria di uno smartphone, cosa che ci permetterà di divertirci per molto tempo con questo “comunicatore da polso”. Rufus Cuff è già disponibile all’acquisto con una spesa di 249$ se lo si ordina entro il primo giorno di Dicembre 2015.

    Non sappiamo davvero cosa dire al riguardo: l’idea di fondere le migliori funzioni dei dispositivi più in uso in questo momento è davvero geniale e siamo davvero molto molto curiosi di vedere come questo Rufus Cuff si comporterà una volta arrivato tra le mani, pardòn, sui polsi dei coraggiosi utenti che hanno deciso di acquistarlo. Restate sulle nostre pagine per rimanere aggiornati sulla vicenda e fateci sapere se questo dispositivo stuzzica la vostra fantasia e, soprattutto, il vostro portafogli.