NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Samsung Galaxy Note 7, aggiornamento per disattivarlo da remoto

Samsung Galaxy Note 7, aggiornamento per disattivarlo da remoto
da in NEWS PRODOTTI, Samsung Galaxy Note 7, Smartphone
Ultimo aggiornamento:
    Samsung Galaxy Note 7, aggiornamento per disattivarlo da remoto

    Samsung rilascerà, a breve, un aggiornamento software che impedirà la carica dei Galaxy Note 7. Questo update riguarderà tutti gli utenti statunitensi, mentre in Europa la carica massima verrà limitata al 30%. Una scelta necessaria dopo le recenti vicende di surriscaldamento ed esplosione delle batterie. Scopriamo più in dettaglio come e quando Samsung rilascerà questo aggiornamento, per la disattivazione da remoto del Galaxy Note 7.

    Manca poco al rilascio dell’aggiornamento software di Samsung che renderà inutilizzabili gli ultimi Galaxy Note 7 ancora in circolazione. Il colosso coreano ha comunicato che il 93% dei terminali venduti negli Stati Uniti sono stati restituiti dagli utenti, attraverso il programma Refund and Exchange.

    Durante le fine di ottobre e nei primi giorni di novembre, Samsung ha iniziato il rollout di un aggiornamento che limita la carica della batteria al 60% e visualizza un avviso ogni volta che Galaxy Note 7 viene acceso. L’aggiornamento in questione è giunto anche in Italia, lo scorso 31 ottobre.

    Ovviamente, l’obiettivo di Samsung è quello di raggiungere quota 100% smartphone restituiti e, per questo motivo, verrà rilasciato un nuovo aggiornamento che bloccherà completamente la ricarica. L’update in questione verrà reso disponibile negli Stati Uniti a partire dal 19 dicembre. Una decisione drastica, ma che ha come principale obiettivo quello di bloccare eventuali nuove esplosioni.

    In Europa, rispetto agli Stati Uniti, Samsung ha deciso di adottare un’altra strategia. Dal 15 dicembre verrà rilasciato un nuovo aggiornamento che limiterà la carica della batteria al 30%. In questo modo, l’azienda coreana vuole convincere gli utenti ad effettuare la restituzione del terminale in modo un po’ più soft.

    Non resta che aspettare quali saranno i risultati di queste decisioni da parte di Samsung. Da un lato vi saranno sicuramente utenti che continueranno a tenere il Galaxy Note 7 come “fermacarte”, mentre altri utenti lo riconsegneranno in cambio di un rimborso o la sostituzione con un altro modello.

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NEWS PRODOTTISamsung Galaxy Note 7Smartphone
    PIÙ POPOLARI