iPhone X fotocamera: come funziona il doppio sensore

Come funziona e quali sono le prestazioni che offre la nuova fotocamera di iPhone X che supporta sul retro il doppio sensore orizzontale

da , il

    iPhone X fotocamera: come funziona il doppio sensore

    La fotocamera di iPhone X migliora sulla generazione precedente oltre che rispetto a quella del cugino iPhone 8 Plus con una qualità ancora superiore e più funzionalità soprattutto riguardanti la sicurezza e lo sblocco. Troviamo un sensore singolo frontale da 7 megapixel e un doppio 12 megapixel sul retro con disposizione verticale così da essere utilizzato in orizzontale in cattura.

    Apple ha voluto porre la massima attenzione sul compartimento fotografico così da elevare ancora di più lo standard già molto alto del cellulare della mela morsicata, con un hardware insieme a un software da primo della classe. Scopriamo di più sulla fotocamera di iPhone X dopo la continuazione.

    iPhone X ha visto la luce dell’ufficialità ieri a seguito dello speciale evento dal teatro dedicato a Steve Jobs a Cupertino e sarà in uscita il prossimo 3 novembre in tutto il mondo con prenotazione a partire dal 27 ottobre prossimo. Nuovo design, processore, batteria e, naturalmente, fotocamera per quello che diventa un esclusivo modello celebrativo.

    La fotocamera frontale di iPhone X

    La fotocamera frontale di iPhone X è dotata di un sensore da 7 megapixel tutto nuovo con tecnologia TrueDepth che può andare a effettuare un riconoscimento facciale usando così i lineamenti del volto come una password per sbloccare il dispositivo. Allo stesso modo, può anche scattare selfie di alta qualità.

    Come? Grazie alla stabilizzazione automatica delle immagini, al controllo dell’esposizione molto preciso, all’ampia gamma cromatica che vanno a confluire nella modalità ritratto che può realizzare autoscatti con effetto “professionale” grazie allo sfocato.

    La fotocamera posteriore di iPhone X

    Ma è soprattutto nella fotocamera posteriore di iPhone X che si concentrano le novità più succulente. Si parte dalla posizione, che è verticale e non orizzontale, dunque con i due occhi paralleli al lato dello smartphone, così che quando il melafonino è impugnato in modalità panoramica potrà simulare la visuale umana. Per quale motivo? Per catturare foto e video ideali per la fruizione in AR e VR.

    L’hardware della fotocamera include due sensori da 12 mepapixel con doppio sistema di stabilizzazione ottica delle immagini. Si può trovare un’apertura f/1.8 per il sensore wide-angle e un f/2.4 per il tele, così da ottenere performance superiori sia in foto sia in video.

    Sarà possibile, inolre, girare video a risoluzione 4k a una frequenza di 60fps molto fluida.

    Le funzionalità fotografiche

    A corollario, un nuovo filtro per i colori può offrire sfumature più nitide e fedeli, si hanno accelerazioni delle prestazioni in HDR, autofocus in condizioni di luce ridotta e elaborazione. C’è un flash LED con quattro elementi per una luce più uniforme e ideale per il soggetto inquadrato.

    Le fotocamere di iPhone X sono fatte a misura per la realtà aumentata sia in cattura sia in fruizione visto che ognuno dei sensori è appositamente calibrato con giroscopi e accelerometri per un tracking del movimento accurato, anche grazie alla potenza di calcolo del nuovo processore Apple A11 Bionic e della GPU a 60fps.