VSCO, come iniziare a modificare le foto con gli strumenti

VSCO è una delle migliori app per modificare le foto su iPhone e Android, vediamo come iniziare e quali sono gli strumenti che si possono utilizzare per modificare le foto

da , il

    VSCO, come iniziare a modificare le foto con gli strumenti

    Come abbiamo raccontato nella prima puntata, VSCO è una delle migliori se non la migliore app per modificare le nostre immagini/foto senza dover affidarci a più applicazioni. VSCO (ex VSCOCam) può essere definita una soluzione all-in-one, dato che, oltre introdurre un buon numero di filtri, integra un gran numero di strumenti adatti a tutte le tipologie di utenti dai novelli fino agli utenti più esigenti.

    Una volta scaricata l’app dallo store ufficiale del nostro sistema operativo, Google Play Store per Android e App Store per iOS, siamo pronti all’uso. Una volta aperta ci sarà chiesto di creare un account per poter sia entrare all’interno della vasta community di utenti VSCO, sia per conservare i nostri acquisti in-app come filtri o strumenti. La registrazione è semplice e gratuita e non richiede più di qualche minuto. Una volta registrati ed effettuato l’accesso siamo finalmente pronti a utilizzare VSCO!

    VSCO, I PRIMI PASSI

    Una volta aperta l’app ci troveremo davanti alla home di VSCO, al primo accesso non saranno presenti delle foto che vengono conservate all’interno di una griglia di 3 immagini per 3, che ci mostrano le anteprime di ciò che abbiamo aggiunto e modificato. Essendo il nostro il primo avvio, questa schermata sarà vuota, dovremo di conseguenza aggiungerne una o più per iniziare a prendere confidenza con l’app. Aggiungere una foto a VSCO è molto semplice: è sufficiente tappare sul simbolo “+” in alto a destra per vedersi aprire la nostra galleria immagini dove selezioneremo una o più foto da importare all’interno dell’app.

    Una volta importate all’interno di VSCO, queste appariranno all’interno della griglia da 3 immagini per 3 e saranno pronte per essere modificate. Per iniziare a modificare una foto è sufficiente selezionarla con un tap sopra, e premere il tasto, posto in basso a sinistra, raffigurante due linee. Una volta compiuta questa azione si aprirà il menu per modifica della foto. In bassa troviamo quattro icone: la prima che ci permette di vedere quali sono i filtri a nostra disposizione (o acquistarne degli altri tramite l’apposita voce “Shop“), la seconda che ci permette di accedere agli strumenti come esposizione, contrasto, dettaglio, saturazione etc. la terza che ci permette di annullare un passaggio (molto utile quando involontariamente compiamo una azione) e l’ultima che ci permette di riportare l’immagine allo stato originale.

    VSCO, GLI STRUMENTI

    Come abbiamo già detto VSCO mette a disposizione un gran numero di strumenti per l’editing delle foto. Possiamo riassumerli in:

  • “Exposure” o “Esposizione” che permette di modificare l’esposizione della nostra immagine, quanto più alto sarà il valore scelto, tanto più chiara sarà la nostra immagine;

  • “Contrast” o “Contrasto” ci permette di modificare il contrasto della nostra foto, quanto più alto sarà questo valore tanto i punti più luminosi e quelli più scuri saranno accentuati;

  • “Straighten” o “Raddrizzamento” ci permette di raddrizzare, grazie anche ad una griglia molto precisa e ben fatta, la nostra immagine. Ottima per raddrizzare per esempio gli orizzonti del mare;

  • “X/Y-skew” i “Prospettiva Orizzontale o Verticale“, sono due strumenti che ci permettono di migliorare la prospettiva orizzontalmente o verticalmente delle nostre immagini, ottimi strumenti per le foto di architettura;

  • “Crop” o “Taglia” invece ci pemette di ritagliare la foto in base o a formati predefiniti dall’app (3:2, 4:3, 5:4, 1:1, 4:5, 3:4 o 2:3) oppure di ritagliarla autonomamente a nostro piacimento;

  • “Sharpen” o “Dettagli” che ci permette di modificare la nitidezza dell’immagine;

  • “Saturation” o “Saturazione” è uno strumento che ci permette di accentuare i colori della nostra foto;

  • “High Lights” o “Alte Luci” è uno strumento che ci permette di enfatizzare le luci della foto;

  • “Shadow” o “Ombre” è uno strumento che ci permette di mettere in evidenza le ombre;

  • “Temperature” o “Temperatura” ci permette di modificare i colori della nostra immagine spostando tra colori caldi e freddi;

  • “Skin Tone” o “Tonalità pelle” per modificare le tonalità della pelle;

  • “Vignetta”, uno strumento che ci permette di aggiungere una vignettatura nella nostra foto;

  • “Grain” o “Grana” ci permette di aggiungere della grana fotografica, in stile fotografia analogica, alla nostra foto;

  • “Fade” o “Dissolvenza” è uno strumento che possiamo trovare solo su VSCO che ci permette di inserire una patina di colore grigia che sembra simulare ombre naturali.

  • VSCO, IL PUNTO SUGLI STRUMENTI

    Gli strumenti rappresentano uno dei punti di forza di VSCO, questi a differenza di altre app, permettono di modificare ogni parametro delle nostre immagini in modo da renderla quanto più vicina ai nostri gusti. Gli strumenti di VSCO sono veramente invidiabili da altre app che svolgono comunque la loro figura.

    Nella prossima puntata vedremo nel dettagli i filtri di VSCO, come utilizzarli e come ottenerne dei nuovi.