Google parassita sui contenuti, l’accusa di De Benedetti

Google parassita sui contenuti che non condivide nemmeno un centesimo con le redazioni alle quali depreda i contenuti, ecco l'accusa di De Benedetti

da , il

    carlo de benedetti

    Carlo De Benedetti, presidente del Gruppo Editoriale l’Espresso, conferma quanto già asserito qualche tempo fa da Murdoch in merito a Google e alla ben nota vicenda dell’aggregazione delle news “E’ un’azienda di successo e invidiabile, ma vive sui contenuti di altri come un parassita, senza condividere i ricavi pubblicitari“.

    Torna prepotentemente in auge l’annoso problema delle news a pagamento, caldeggiate dallo stesso De Benedetti che osserva con fastidio “Google raccoglie 400 milioni di pubblicità senza condividere, è necessario un sistema simile a quello di iTunes“.

    Carlo De Benedetti, Presidente del Gruppo Editoriale l’Espresso, va giù pesante contro il gigante del web che ricava milioni e milioni di dollari ogni mese sfruttando contenuti prodotti da redazioni giornalistiche con le quali non condivide nemmeno un centesimo delle pubblicità.

    E’ assurdo, non esiste, Google continua a trarre profitto colossale, l’hanno capito loro stessi ma cercano di resistere – poi addolcisce un po’ la pillola – Tuttavia provo ammirazione e invidia per chi possiede Google“. iTunes propone lo sharing, invece le applicazioni per tablet e smartphone diventeranno presto a pagamento, ora sono gratuite (non tutte) siamo sicuri che avranno lo stesso successo quando effettueranno il passaggio?

    La nostra Nanopress App rimarrà invece sempre gratuita, scaricatela!