iPhone 4 Bianco con componenti Foxconn: la storia del 17enne bagarino

iPhone 4 Bianco con componenti Foxconn: la storia del 17enne bagarino

17enne newyorkese ordina pezzi per assemblare iPhone 4 bianco, poi li rivende online, guadagna 130

da in iPhone, Mobile, Smartphone
Ultimo aggiornamento:

    fei lam

    Un iPhone 4 Bianco può portare tanta fortuna, fino a 130.000 dollari, ma allo stesso tempo può anche mandare dritti in carcere: è ciò che rischia un astuto quanto sfrontato 17enne studente di New York al centro di un caso internazionale. Fei Lam – questo il suo nome – non ha voluto attendere oltre e ha ordinato direttamente da Foxconn i pezzi originali per prodursi in casa, assemblandone le parti, lo smartphone Moby Dick. Poi ha messo su un sito e ha rivenduto diversi pezzi assicurandosi una somma sufficiente a garantirgli un buon college. Peccato che poi sia intervenuta Apple. Ora il buon Fei rischia di studiare… in cella.

    Il 17enne astuto geek sapeva il fatto suo: sfruttando l’abilità di navigare in rete trovando le persone giuste, una conoscenza del cinese perfetta e un cuore impavido ha ottenuto ciò che sperava.

    O almeno solo in un primo momento: in pronta consegna ecco i pezzi per assemblare in casa iPhone 4 Bianco.

    Stiamo parlando della tanto attesa versione candida di iPhone 4 che doveva uscire subito, poi a fine anno e invece probabilmente vedrà la luce di primavera (se va bene) e stiamo parlando soprattutto di Foxconn, l’azienda cinese al centro delle cronache nere per un alto numero di suicidi tra i dipendenti.

    Fei Lam è riuscito a ottenere i pezzi tramite un amico di un amico, poi ha creato il sito whiteiphonefournow.com per vendere il bianco melafonino. Dopo i primi mesi di magra in cui era anche in perdita, le recensioni di TechCrunch, CNET e CNN gli hanno permesso di raggiungere ben 130.000 dollari di guadagno! “Per andare al college”, ha commentato lui, già prima di ricevere la telefonata che lo informava dell’indagine in corso…

    Come reagirà Steve Jobs? Proprio lui che con l’amico Steve Wozniak per produrre Apple-1 – come ricorda l’Observer – si è autofinanziato agli esordi vendendo i non così legali Blue Boxes.

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN iPhoneMobileSmartphone Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/06/2016 07:09
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI