Google Buzz chiude mestamente, Plus reggerà?

Google Buzz chiude mestamente, Plus reggerà?

google buzz chiude

Google ha comunicato di aver chiuso Google Buzz e una serie di altri servizi, nella sua procedura di “potatura dei rami ormai prossimi a seccarsi“. Con un breve e conciso post sul Blog ufficiale, Mountain View ha così annunciato che dopo nemmeno un anno (febbraio 2010), il progetto Google Buzz sarà terminato. E così anche il clone di Twitter, Jaiku, e altre features sociali di iGoogle, per concentrarsi anima e pixel su Google+ (Google Plus). Il gigante del web sta puntando tutto su Google Plus, come sarà la situazione fra un anno?

E’ vero, Google Plus ha già 40 milioni di utenti e ha mostrato un tasso di crescita spaventoso, se confrontato con i social network rivali. Tuttavia c’è da tenere in considerazione che il traffico è drasticamente calato e che l’effetto sorpresa e “moda” ha pesantemente influito sui numeri iniziali.

Il pericolo “stallo” è dietro l’angolo perché per funzionare Google Plus dovrà convincere la grande massa e non gli appassionati che si sono già espressi (giustamente) in modo più che favorevole. Tra un anno avremo uno scenario soddisfacente. Certo che Google sta puntando tutto su Plus e un eventuale ennesimo fallimento sarà rumorosissimo.

RIP Google Buzz, dunque, che puntava sull’integrazione con Gmail (mentre Google Plus si integra nel tutto), ma addio anche a Jaiku (che era stato acquistato), le social feature di iGoogle e anche ai Google Labs come si era già comunicato qualche mese fa.

308

Fonte | Google Blog

Segui Tecnocino

Dom 16/10/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici