iPad radiocomanda il superyacht cinese

iPad radiocomanda il superyacht cinese

Adastra yacht comandato da iPad

Il super yacht Adastra del miliardario Anto Marden è stato varato dopo cinque anni di lavori e dopo 15 milioni di dollari di spesa. Può viaggiare per 4000 miglia, ad esempio dalle coste britanniche fino a New York, senza rifornirsi di carburante, è lungo 42 metri e può viaggiare a una velocità di 22.5 nodi, ma soprattutto può essere letteralmente radiocomandato da un iPad. E’ così tecnologico e avanzato che può essere controllato da una distanza di 50 metri massimo solo con il tablet di Apple, come se fosse un giocattolo extralarge. Qui sopra un po’ di immagini del nuovo yacht ultraveloce che si appresta a navigare per i sette mari all’insegna delle ultime trovate tecnologiche. Scopriamo le altre incredibili innovazioni di questa imbarcazione da record.

  • Adastra
  • Adastra varo
  • Adastra retro
  • Adastra autonomia

Da sempre gli yacht sono simbolo di ricchezza e di potere, che si esibisce in modo direttamente proporzionale alle dimensioni dell’imbarcazione. Basti pensare al transatlantico Eclipse di proprietà di Roman Abramovich patron del Chelsea e re del gas russo, dal valore di 300 milioni di dollari (include anche un sommergibile). Ma c’è anche un altro filone, quello delle imbarcazioni ultratecnologiche. Adastra ne è un esempio lampante, una barca che sembra una punta di una freccia che si incunea nell’aria con la parte superiore e nel mare con quella inferiore. Un profilo altamente areodinamico e idrodinamico.

Il multimiliardario Anto Manten – che ha costruito la propria fortuna a Hong Kong nel settore import-export – ha commissionato Adastra cinque anni fa alla società svizzera del designer John Shuttleworth staccando un assegno da 15 milioni di dollari e il risultato è stato degno della spesa. Il trimarano è lungo 42.5 metri, largo 16 e pesante 52 tonnellate e potrà filare alla velocità di 22.5 nodi ossia di 41 km/h, con un’autonomia di 4000 miglia ossia circa 6400 km. E’ una distanza sufficiente per superare l’intero oceano Atlantico oppure per raggiungere da Hong Kong le due isole che Anto possiede in Indonesia, senza problemi grazie a un sistema di propulsione ad alta efficienza.

Ma soprattutto, può essere considerato il più grande dispositivo radiocomandato da un iPad, altro che il quadricottero Parrot AR.Drone: grazie al sistema di controllo da remoto, può essere controllato senza problemi da un tablet di Apple fino a una distanza di 50 metri grazie a un’applicazione appositamente creata e esclusiva. Per quanto riguarda i materiali utilizzati, non si è badato al risparmio: vetro e Kevlar compongono la maggior parte del totale, è presente un grande salone panoramico, una sorta di terrazzino con sofà con i comandi e c’è spazio per nove ospiti e sei membri dell’equipaggio. I motori sono un Caterpillar C18 da 1150hp a 2300 rpm e due Yanmar 110hp a 3200 rpm. Altre imbarcazioni tecnologiche e anche ecologiche? Il fantastico catamarano Planet Solar sfrecciava solo grazie all’energia della nostra stella, così come il prototipo Czeers MK1.

528

Fonte | DailyMail

Segui Tecnocino

Ven 13/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici