I nuovi MacBook Pro con schermo HD e sottili come gli Air?

I nuovi MacBook Pro con schermo HD e sottili come gli Air?

apple macbook pro macbook air 2012

Si fa un gran parlare della nuova generazione dei Macbook di Apple ossia della famiglia del 2012. Un tempo i notebook di Cupertino erano presentati in primavera, proprio in questo periodo di Marzo-Aprile, tuttavia quest’anno stiamo ancora aspettando notizie da parte di Apple, che come al solito attenderà solo le ultime ore senza lasciar trapelare alcuna indiscrezione certa. E non dimentichiamo che l’ultimo aggiornamento (seppur minimo) è avvenuto a Ottobre e quello prima a Luglio. Ma online si parla già di una clamorosa possibilità: il prossimo Macbook Pro potrebbe coincidere con il prossimo Macbook Air, in sostanza ci sarebbe una sovrapposizione tra le due linee che confluirebbero in un unico prodotto. Quantomeno per il modello da 15 pollici (con pannello HD). Inoltre si parla anche della prossima famiglia Apple iMac, che potrebbe montare uno schermo antiriflesso. I prezzi, dovrebbero rimanere identici o molto simili alle precedenti edizioni. Intanto emergono indiscrezioni sulla possibile scheda tecnica.

E’ da tempo che si prospettano Macbook Pro sempre più sottili e compatti, magari addirittura senza drive ottico (DVD) sul lato per risparmiare ancora più spazio e garantire componenti interni più performanti dunque più memoria, slot e porte, abbassando il computo dei millimetri laterali. Uno scenario che rimanda immediatamente alla forma e all’estetica del cugino Macbook Air. Così è spuntata la possibilità di un unione tra le due linee, che confluirebbero in un medesimo prodotto.

Sarebbe una decisione quasi naturale che seguirebbe la ricerca di uno spessore sempre maggiore per la linea Macbook Pro e un aumento delle prestazioni della gamma Macbook Air. Una giusta miscela tra i due notebook per ottenere il notebook perfetto – secondo Apple – tanto sottile quanto potente e per questo in grado di mettersi in degna competizione con gli agguerriti Ultrabook di Intel. Parliamo della linea di portatili con scocca metallica, processori a basso consumo, batteria duratura e prezzo abbordabile.

Sembra che forse solo il modello da 15 pollici di Macbook Pro sarà interessato alla fusione con il Macbook Air equivalente, dovrebbe essere prodotto da metà aprile per una consegna verso fine mese con un volume di consegna pari a 200.000 unità; avranno processori a basso consumo Intel Ivy Bridge. Per quanto riguarda i nuovi Macbook Pro da 13 pollici, l’entità di esemplari sarebbe doppio, fino a 300.000 o 400.000 nel primo mese, da giugno però. Giugno è per altro lo stesso mese in cui si ipotizza l’arrivo di iPhone 5 o nuovo iPhone. Ma ecco la possibile scheda tecnica:

  • Processore quad core Intel Core i7 da 2.6GHz con Turbo Boost fino a 3.6GHz
  • 16GB 1600MHz DDR
  • HDD 750GB
  • Schermo da 15.4″ retroilluminato LED a 2560×1600 pixel
  • Scheda grafica AMD Radeon HD 7770M con 2GB dedicati
  • FaceTime HD
  • Porta Thunderbolt e 4 porte USB 3.0
  • FireWire 800, SDXC slot
  • Drive ottico, stereo speaker
  • Dimensioni di 34.3×23.5×1.88 cm per 2.13 kg di peso
  • Certificazione Energy Star

Si parla però anche di iMac visto che solitamente tutti i computer sono stati presentati in un unico evento. Secondo quanto afferma Digitmes, la nuova generazione potrebbe non solo montare una sorta di integrazione con Apple TV ancora tutta da esplorare, ma anche uno schermo con speciale patina anti-riflesso così da ottenere la massima resa in ogni condizione di luce. Potrebbe essere G-Tech a fornire Cupertino. Si punta anche su un aumento della diagonale di schermo, bloccata a 21.5 e 27″ dal 2009. Ne sapremo di più a breve.

693

Fonte | 9to5mac

Segui Tecnocino

Gio 07/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Najlepsze 28 aprile 2012 05:02

In my case, at first is appeared to be rdaonm, although it seemed leaving a static dark image on the screen would make the line show up after a while, and as soon as I moved a large chuck of the image (like a window), it would go away. Some days latter, it got permanent, and never went away again until the screen was replaced.I suggest you grab a photo or video camera, and have it ready to snap a picture of the screen as soon as the line shows up again. That was the main purpose of the image I used in my blog. Me and the guys from the Mac repair shop are friends and trust each other, so it was not a question of disbelieving, but more of describing the problem if it actually didn’t happen there. But it did, no photo was needed. :)

Rispondi Segnala abuso
Seguici