Natale 2016

Come aggiornare iPhone: guida pratica all’update

Come aggiornare iPhone: guida pratica all’update

Ecco la pratica guida per aggiornare iPhone, iPod Touch e iPad in pochi e semplici passaggi

da in Apple, Guide HiTech
Ultimo aggiornamento:

    iOS 6.1

    Come aggiornare iPhone? I dispositivi compatibili con iOS 6.1 sono iPhone 5, iPhone 4S, iPhone 4, iPhone 3GS, iPad di terza e quarta generazione, iPad mini, iPad 2 e iPod touch di quarta e quinta generazione. Via OTA – Over the Air – è il modo più semplice ossia direttamente dal dispositivo, andando su Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software. Per preparare l’update è necessario scaricare iTunes per Mac o PC che sia dal sito ufficiale Apple ed è consigliato effettuare un gran bel backup salvando preventivamente tutti i contatti, email, foto, indirizzi, ecc… sempre da iTunes. Infine, meglio che la batteria sia carica al 100% o che il dispositivo sia direttamente collegato alla presa e lasciare che il procedimento di aggiornamento avvenga senza “disturbi” esterni.

    Apple rende disponibile iOS 6.1 e scatta la corsa all’aggiornamento. Come effettuarlo e quali sono le novità introdotte? Iniziamo proprio da queste ultime. L’update porterà anche in Italia (3, TIM, Vodafone) il supporto LTE ossia alla connessione alla rete veloce, 4G e in 36 operatori in tutto il mondo per iPhone e 23 per iPad o iPad Mini. Sarà così possibile effettuare videochiamate ad alta qualità e senza scatti, navigare in rete come da casa, salvare i propri file on the cloud più agevolmente e ovviamente scaricare contenuti in un lampo. Siri aggiunge altre lingue supportate e amplia la propria assistenza anche alle mappe, risultati sportivi, consigli su ristoranti e su film. Migliorano le mappe di Apple (anche nel navigatore e con la vista Flyover). Sarà possibile postare direttamente dal Centro Notifiche da Siri e da app con Facebook. Arriva anche Passbook, per conservare tutti i pass personali. Come si aggiorna e quali dispositivi possono aggiornarsi a iOS 6.1?

    Apple ha rilasciato recentemente un minor update chiamato iOS 6.0.1 ossia un aggiornamento minore che andrebbe soprattutto a correggere alcuni piccoli bug dell’OS di Cupertino. Si occuperebbe, nello specifico, della corretta visualizzazione della tastiera virtuale, del flash della fotocamera che talvolta non si aziona e risolverebbe anche alcune imprecisioni di PassBook e Exchange oltre che potenziare il Wi-Fi. iOS6 si è reso disponibile lo scorso 19 settembre per gli smartphone iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, i lettori multimediali iPod touch di 4a generazione e per iPad 2 e il nuovo iPad. Il sistema operativo Apple iOS 6.0 era stato diffuso nella sua beta 4 ad agosto e riservava alcune sorprese dell’ultima ora. La prima è l’addio di due app marchiate Google come Youtube (che era presente sin dal primo iPhone del 2007) e delle Google Map, per il termine dell’accordo con il motore di ricerca. La seconda è l’eliminazione della necessità di introdurre la password nel caso in cui si volesse scaricare un’applicazione gratuita da iTunes App Store. Insomma, se si volesse ad esempio effettuare il download di un gioco, di un software o di un contenuto che non richiede un pagamento allora non sarebbe più necessario dover inserire la password con un login, ma si procederebbe direttamente allo scaricamento. E’ la conferma di quanto ipotizzato dopo la diffusione della versione beta 1 che aveva eliminato la password per il download di aggiornamenti o acquisti precedenti. Con la beta 3 ora anche i download gratis non necessitano di password. Una piccola rivoluzione all’insegna della velocità e della comodità.

    Apple ha ufficializzato anche iOS 6 ossia il nuovo sistema operativo che sarà implementato sui dispositivi come iPhone, iPad e iPod Touch a partire dal prossimo autunno mentre da subito si potrà scaricare in versione Beta. E’ il piatto forte del WWDCWorldwide Developers Conference 2012 – che si è tenuto a San Francisco. Così come Apple Mac OS X Mountain Lion anche iOS 6 apporta circa 200 nuove funzionalità. Specifichiamo subito che sarà disponibile ancora una volta per iPhone 3Gs, per la seconda e terza generazione di iPad e per la quarta generazione di iPod Touch. Le novità coinvolgono Siri, integrazione con Facebook, migliorie per la parte telefonica, novità per FaceTime, Safari, Mail e soprattutto a livello di Mappe.

    Andiamo con ordine.

    Iniziamo immediatamente da Siri. L’assistente vocale che ha debuttato con iPhone 4S sarà aggiornato per diventare finalmente compatibile con iPad. Potrà lanciare direttamente le applicazioni, durante la presentazione è infatti stato testato con “Lancia Temple Run“, supporterà gli sport fornendo informazioni su punteggi e statistiche e la selezione di ristoranti ordinandoli per votazioni e recensioni. Si potrà scegliere un film grazie ai consigli che si basano su recensioni ad esempio di Rotten Tomatoes. Finalmente saprà “ascoltare” anche l’italiano oltre ad altre lingue come coreano e cinese. iOS 6 ha introdotto Guided Access, ossia Accesso Guidato per disabilitare parti di applicazioni o pulsanti hardware.

    Facebook sarà integrato perfettamente: le notifiche saranno supportate in Notification Center dove si potrà anche pubblicare in modo diretto. Le informazioni saranno integrate direttamente nelle funzioni interne ad esempio il compleanno degli amici nel calendario. Parte telefonica: se non si può rispondere subito (ad esempio se si è impegnati in una riunione) si potranno mandare messaggi direttamente dalla schermata della chiamata. La modalità Non Disturbare ossia Do Not Disturb permette di filtrare le chiamate a seconda dell’identità del chiamante. Find My iPhone ossia Trova il mio Telefono aggiunge la modalità Lost Mode che permette al proprietario del dispositivo di inviare un numero di telefono al cellulare così se qualcuno lo ha trovato può richiamare. Ma solo se è una persona onesta, ovvio.

    Il browser proprietario Mobile Safari è stato aggiornato con feature come iCloud per il cloud computing e con la possibilità di leggere in offline contenuti, inoltre se si gira il dispositivo in orizzontale si potrà navigare in full-screen. Shared Photo Streams abilita una serie di contatti pre-selezionati a visualizzare le foto appena pubblicate. Mail (la posta elettronica) permette di indicare contatti “prioritari” e si potranno inserire foto e video all’interno del messaggio stesso. Passbook è la via più semplice per conservare e proteggere tutte le password in un unico luogo. Infine il più atteso ossia Mappe, Maps, che libera gli iDevice da Google Maps con un servizio proprietario che include 100 milioni di indirizzi commerciali integrati con il database Yelp (molto popolare negli USA), informazioni sul traffico e navigazione da punto a punto che funziona direttamente dalla schermata di blocco. Molto interessante Flyover per visualizzare le mappe tridimensionali per le più importanti città al mondo.

    1254

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleGuide HiTech

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI