Windows 10 su smartphone non sarà uguale per tutti

Windows 10 su Lumia 520 e su Lumia 930 potrebbe essere diverso

da , il

    Windows 10

    Windows 10 per smartphone non avrà le stesse caratteristiche su ogni dispositivo. Alcune di queste, infatti, potrebbero essere limitate solamente ai dispositivi Windows Phone 8.1 con un certo hardware. Lo ha comunicato Chris Weber di Microsoft sottolineando un’abitudine degli aggiornamento non ristretta al solo Windows. Così come la schermata Glance e i comandi vocali di Cortana, alcune novità di Windows 10 non saranno per tutti.

    Windows 10 potrebbe non essere uguale per tutti gli smartphone Windows Phone 8.1. L’aggiornamento è stato ufficialmente annunciato da Microsoft all’evento del 21 gennaio, quando ha presentato gli occhiali HoloLens, parlato di Xbox One e Windows 10 e ufficializzato il nuovo browser, ancora noto con il nome provvisorio di Project Spartan. Chris Weber, vice presidente corporativo delle vendite per Microsoft Mobile, ha parzialmente descritto le novità Windows 10 per gli smartphone Lumia (l’aggiornamento comunque riguarda tutti i dispositivi Windows Phone 8.1) sottolineando che “come ogni aggiornamento a una nuova piattaforma, non tutti i telefoni saranno aggiornati e supporteranno tutte le possibili novità di Windows 10 e alcune caratteristiche ed esperienze potrebbero richiedere hardware più avanzato in futuro”.

    Una notizia che non dovrebbe stupire. Ogni sistema operativo include alcune caratteristiche software disponibile solo per un certo hardware. Rimanendo all’interno di Windows Phone 8.1, la schermata Glance, che permette di avere un’anteprima delle notifiche senza riattivare lo schermo, non è disponibile per tutti i dispositivo, ma solo a quelli con uno schermo AMOLED o IPS con “display memory”; questa caratteristica manca ad esempio al Lumia 930, pur essendo un top di gamma. I Lumia non dotati di un processore Qualcomm Snapdragon 800, ad esempio, non posso registrare video a risoluzione 4K (nemmeno il sensore da 10 MP del Lumia 830) oppure usare il comando vocale “Hey, Cortana” per risvegliare l’assistente virtuale senza usare le mani.

    Insomma: nulla di nuovo e niente di strano. I dettagli di quali possano essere le restrizioni hardware non sono stati comunicati né alla prima presentazione né da Weber sul blog Lumia Conversations. Tra Mobile World Congress 2015 di marzo e BUILD 2015 di aprile, questi dubbi e nebbie su Windows 10 per smartphone saranno presto diradati.