Natale 2016

Vernee Apollo ufficiale: scheda tecnica e prezzo

Vernee Apollo ufficiale: scheda tecnica e prezzo
da in Smartphone
Ultimo aggiornamento:
    Vernee Apollo ufficiale: scheda tecnica e prezzo

    Ok, sembrava che Vernee Apollo potesse essere davvero uno degli smartphone più potenti al mondo e se fossimo andati a leggere brutalmente solo la sua scheda tecnica della prima ora pareva fosse proprio così dato che prometteva un processore estremamente performante e componenti di prima scelta come ad esempio una Ram da 6GB per un multitasking muscoloso e una memoria interna davvero capiente da 128GB. Senza dimenticare un display Quad HD con tanto di tecnologia Touch Force per la tridimensionalità del tocco. In realtà, ora che è apparso allo stand Mediatek dell’evento GITEX 2016 a Dubai, qualcosa è effettivamente cambiato.

    Vernee Apollo è comunque una bella sorpresa che è arrivata dalla Cina e che può rivaleggiare con qualsiasi topclass del settore, almeno sulla carta visto che possiamo per ora basarci soltanto sulla lettura della lista dell’hardware e non su un’esperienza diretta. Certo, a dare una rapida controllata alle caratteristiche tecniche della prima ora c’era da tenere chiusa la mandibola per tanto ben di Dio a disposizione. Se poi avrà anche un prezzo in linea col mercato di Pechino, aspettiamoci una valutazione con i controfiocchi. Qual era la scheda tecnica di Vernee Apollo dei primi rumors? La spina dorsale è di quelle notevoli con processore deca-core, 6GB Ram e 128GB Rom oltre che schermo QHD con Touch Force, ma c’è molto di più.

    Ecco la composizione tecnica di Vernee Apollo ufficiale: è un phablet con un display dunque da 5.5 pollici di diagonale e risoluzione 1440 x 2560 pixel ossia Quad HD con densità pari a 541 pixel per pollici e si avvale del chipset MediaTek Helio X25 di ultima generazione con deca-core CPU a 2.5GHz e il supporto di una buona RAM pari a 4GB e una memoria da 64GB. Il compartimento fotografico è altrettanto muscoloso con un sensore da 21 megapixel Sony IMX230 sul retro e un 8 megapixel per selfie ad alta definizione sul fronte. La scocca è in metallo per un’estetica più che gradevole e moderna. Sul fondo fa la sua bella comparsa un ingresso USB Type-C di ultima generazione.

    E di ultima generazione è anche la tecnologia nascosta nello schermo che infatti è dotato di Touch Force così come il connazionale Huawei Mate 8 o iPhone 6s (che ha chiamato la feature 3D Touch). In cosa consiste? Nella tridimensionalità del tocco che può riconoscere anche il livello di pressione, aprendo anche alla possibilità di poter sfruttare comandi come il tasto destro del mouse. Non resta che attendere ulteriori informazioni come ad esempio il prezzo definitivo e l’eventuale disponibilità in Europa. Cosa difficile, sarà più probabile che venga interessato il mercato grigio e di importazione. Ipotizziamo un prezzo in patria di circa 350 euro.

    499

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Smartphone

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI