Gmail e Inbox rendono link gli indirizzi e i numeri di telefono

Importante novità per le app mobile di Google, Gmail e Inbox: da ora in poi, gli indirizzi e i numeri di telefono diventano link pronti per essere aperti con le apposite app

da , il

    Gmail e Inbox rendono link gli indirizzi e i numeri di telefono

    Fine di una epopea: se fino a ieri eravamo abituati a dover copiare e incollare indirizzi dall’app di Gmail o Inbox nel browser, oggi qualcosa è cambiata, per la gioia degli utenti. Nelle scorse ore Google infatti ha rilasciato una nuova versione di Gmail e Inbox che come principale novità introduce la conversione automatica in collegamenti ipertestuali di indirizzi, numeri di telefono e contatti mail. Una novità piuttosto richiesta dagli utenti, da sempre disponibile nella versione web dei client e che finalmente arriva anche nelle app per Android e iOS.

    Come ci spiega Google nell’apposito post in cui annuncia la sua novità sul blog ufficiale del progetto, sempre più utenti si scambiano informazioni quali indirizzi, numeri di telefono e altri contatti per impostare riunioni, introdurre nei thread altri colleghi e pianificare riunioni ed eventi. Spesso e volentieri però si perde parecchio (prezioso) a copiare e incollare le informazioni contenute nelle mail in app o nel browser dato che questi non erano convertiti automaticamente in collegamenti ipertestuali come accadrà a partire da oggi.

    come funziona

    Una grande lacuna finalmente colmata da Google, che gli utenti richiedevano a gran voce e che finalmente hanno visto colmata. Ma come funziona questa novità di GMail e Inbox. A partire da oggi infatti, proprio come accade nella versione web, GMail riconoscerà automaticamente indirizzi, numeri di telefono e contatti e li renderà ipertestuali, ovvero riconoscibili e avviabili direttamente dall’app di Gmail (o Inbox) senza doverli copiare e incollare manualmente ogni volta.

    Una novità che a primo impatto può sembrare banale e scontata dato che altre app come Outlook per Android e iOS e la stessa app nativa di iOS, svolgono da tempo questa utile funzionalità. L’attesa quindi sembra valere la candela. L’aggiornamento in questione è in roll out globale dalla giornata di oggi 19 Settembre e sarà disponibile globalmente a brevissimo.