Samsung Galaxy S9: prezzo, uscita, scheda tecnica, foto rubate e rumors

Un riepilogo completo di tutti gli ultimi rumors per Samsung Galaxy S9, che debutterà al MWC 2018 di Barcellona a Febbraio. Le voci su design, processore e scheda tecnica del nuovo top di gamma dei sudcoreani, che si appresta a fare il proprio ingresso sul mercato. Tutte le foto rubate sul design futuro

da , il

    Samsung Galaxy S9: prezzo, uscita, scheda tecnica, foto rubate e rumors

    Si fa sempre più vicino il debutto di Samsung Galaxy S9, che sarà in uscita al Mobile World Congress 2018 (MWC 2018) di Barcellona, come confermato qualche settimana fa direttamente dal boss del segmento mobile di Samsung, DJ Koh, ribadendo quanto rumoreggiato già al CES 2018 di Las Vegas.

    Le ultime voci riguardano le foto ormai definitive del modello, che sono state estrapolate nientemeno che dall’applicazione mobile che è stata progettata per l’evento Unpacked 2018 a Barcellona. Dalla cartella interna del software è così possibile ottenere due immagini, che saranno sfruttate al momento del lancio per una suggestiva ufficializzazione in realtà virtuale.

    Gli ultimi rumors sull’hardware del top di gamma si concentrano sulla batteria, che dovrebbe essere la medesima di quella di Samsung Galaxy S8 con un modello da 3000mAh. Per la versione phablet, ossia Samsung Galaxy S9 Plus, si seguirebbe la stessa filosofia, ovvero il passato sicuro, con un modello da 3500mAh.

    Si rompe così una tradizione che vedeva in Marzo il mese di ufficializzazione del flagship della gamma Samsung Galaxy S, con il risultato che potrebbe uscire in commercio in tutto il mondo a inizio primavera, e non a stagione già inoltrata. Naturalmente, saranno due i modelli, perché ci sarà anche Samsung Galaxy S9 Plus, e la coppia avrà a bordo – per la prima volta – una memoria fino a 512GB. E giungono indiscrezioni corpose anche in ambito fotocamera, scopriamole dopo il salto.

    SAMSUNG GALAXY S9 VIOLETTO: LE FOTO IN ANTEPRIMA

    Samsung Galaxy S9 violetto

    Qui sopra la prima immagine di Samsung Galaxy S9 tratta dall’applicazione Unpacked 2018, qui sotto l’altra foto nella nuova colorazione violetto davvero suggestiva:

    Retro Samsung Galaxy S9 viola

    Samsung Galaxy S9, le novità di punta

    Samsung Galaxy S9

    Naturalmente, le novità su Samsung Galaxy S9 riguarderebbero anche il resto dell’hardware. Dunque troveremmo anche un SoC muscoloso, con un processo produttivo che scenderà ancora di più nei nanometri. Secondo le ultime indiscrezioni, la scheda tecnica di Samsung Galaxy S9 si avvarrà di una prestante “3D sensor front camera”, che andrà a duellare in modo molto interessante con quella Face ID di iPhone X.

    L’estetica di Samsung Galaxy S9 sul posteriore

    Samsung Galaxy S9

    E come si può notare, la doppia fotocamera orientata in verticale è accompagnata dal flash LED, dal cardiofrequenzimetro e dal lettore rettangolare con angoli smussati subito sotto. Qualcosa che andrebbe incontro alle richieste degli utenti che poco hanno gradito lo scanner di S8. Le specifiche denunciano anche la presenza di uno schermo da 5.8 pollici di tipo Super AMOLED, la variante con il SoC Snapdragon 845 nuovo di pacca, accompagnato da 6GB di Ram e fino a 128GB di memoria interna.

    Le anticipazioni sulla scheda tecnica di Samsung Galaxy S9

    Samsung Galaxy S9

    Samsung Galaxy S9 ancora protagonista dei rumors con le anticipazioni sui componenti hardware, che vanno a comporre la scheda tecnica di Samsung Galaxy S9. Il top di gamma della società sudcoreana potrebbe infatti integrare un modulo di riconoscimento facciale proprietario, con prestazioni accelerate e più prestanti. Inoltre, dovrebbe integrare una NPU, ossia un chip per l’intelligenza artificiale come Huawei Mate 10 Pro.

    In merito alla fotocamera di Samsung Galaxy S9, gli ultimi rumors arrivano nientemeno che da LinkedIn, da alcuni dipendenti e ingegneri del colosso asiatico, che dovrebbe avere fotocamere ancora più ad alta risoluzione e più definite. Al tempo stesso si parla di Internet delle Cose o IoT, e di un balzo generazionale più ampio rispetto al passaggio da S7 a S8.

    Gli ultimi rumors parlano di una disponibilità, non soltanto con il processore proprietario Exynos 9810 nuovo di pacca e la doppia fotocamera posteriore ispirata a quella di Samsung Galaxy Note 8, ma anche per via di quella che sembra la posizione definitiva dello scanner delle impronte digitali, con questo leak fotografico che si può prendere con le pinze, certo, ma anche con un certo ottimismo.

    Ci sarà un funzione 3D non meglio specificata, che però non sarà dedicata al riconoscimento facciale come iPhone X, mentre il sensore frontale non sarà doppio, secondo quanto anticipato dal quotidiano coreano Business Korea.

    L’uscita di Samsung Galaxy S9 al MWC 2018

    Samsung Galaxy S9

    Samsung Galaxy S9 (alias SM-G960) sarà presentato verosimilmente al prossimo Mobile World Congress 2018 di fine febbraio e non – come sembrava – addirittura a gennaio. Si torna così alla tradizionale giornata che di solito toglieva i veli dal nuovo top di gamma dei sudcoreani. Avrà lo scanner delle impronte digitali incorporato direttamente sotto lo schermo, di tipo naturalmente OLED.

    Arrivano anche nuove voci sull’hardware piuttosto controverse, soprattutto per quanto riguarda la memoria Ram, ma, più recentemente, anche per il SoC. Ci sono novità proprio per questo componente che dovrebbe essere garantito in esclusiva ai coreani per un periodo.

    Lo schermo di Samsung Galaxy S9

    Samsung Galaxy S9

    E lo schermo? Un QHD+ a 1440 × 2960 pixel con aspect ratio 18,5:9 e tecnologia Infinity Display. Naturalmente, il sistema operativo sarebbe Android Oreo 8.0.

    La fotocamera di Samsung Galaxy S9

    S9 Galaxy Samsung

    Arrivano anche indiscrezioni sulla possibile fotocamera di Samsung Galaxy S9, che potrebbe includere un sensore più sottile e più performante, dopo la presentazione del nuovo catalogo ISOCELL con uno da 12 megapixel Dual Pixel ISOCELL Fast 2L9, con 1.28μm invece che gli attuali 1.4μm per la dimensione dei pixel. Il secondo sensore è un 24MP ISOCELL Slim 2X7, con dimensioni dei pixel sotto i 1.0μm per la prima volta. Potrebbero proprio essere loro gli indiziati per il prossimo flagship.

    Processore esclusivo per S9

    Samsung Galaxy S9

    Spulciando nelle ultime indiscrezioni sulla scheda tecnica di Samsung Galaxy S9, infatti, si può leggere una Ram di soli 4GB che sembra anacronistica se raffrontata al livello ormai medio di 6GB tra i flagship. Discorso diverso per il processore, dato che dovrebbe supportare il Qualcomm Snapdragon 845 con processo produttivo a 7nm, mentre la memoria interna sarà da 64GB espandibile via microSD. Scopriamo tutto dopo il salto con tutte le indiscrezioni su hardware, uscita e prezzo.

    Samsung Galaxy S9 la batteria

    Samsung Galaxy S9 dovrebbe supportare una batteria molto più capiente di quella di Samsung Galaxy S8, secondo le ultime indiscrezioni. A pochi giorni dalla presentazione di Samsung Galaxy Note 8, corre voce di una nuova tecnologia PCB per la scheda madre dello smartphone, che consentirà ai produttori di aggiungere livelli addizionali di componenti senza aumentare lo spessore finale. Lo spazio recuperato dovrebbe essere investito proprio nella batteria per una autonomia superiore, forse nell’ordine dei 4000mAh.

    Samsung Galaxy S9 in anticipo

    Samsung Galaxy S9

    Già si freme? Ebbene sì e il rumors ha anche una solida motivazione di fondo perché tratta di processore. La lotta è aperta con TSMC per la produzione del primo chip a 7nm, che raggiungerà livelli davvero ancora inesplorati, ma che potrebbe anche nascondere insidie. In realtà, la scelta potrebbe ricadere, ancora una volta, su Exynos, ossia sulla produzione proprietaria oppure su Qualcomm.

    Galaxy S9 con processore Exynos o TSMC

    Samsung Galaxy S9 sarà in uscita con il chipset Exynos 9810, il quale dovrebbe avere un processo produttivo a 7nm per prestazioni eccellenti per il nuovo smartphone, che i sudcoreani dovrebbero far debuttare sui mercati verso la fine del mese di febbraio prossimo, massimo marzo 2018 in corrispondenza del MWC.

    Oppure, la società taiwanese TSMC e strettamente legata ai rivalissimi di Apple arrischierà l’azzardo già quest’anno, per poi passare mass production l’anno prossimo, mentre Samsung vuole puntare direttamente al 2018. Dunque aspettiamoci questo componente come primo caposaldo del futuro top di gamma.

    Le versioni di Samsung Galaxy S9

    Le ultime voci vertono invece sul compartimento estetico con il possibile design del nuovo flagship della società californiana, che dovrebbe andare a considerare senza dubbio l’eccellente punto di partenza fornito dall’attuale primo della classe. Ci sono anche i nomi in codice, che saranno Star per Galaxy S9 e Star 2 per Galaxy S9 Plus. Scopriamone di più.

    Samsung Galaxy S9

    Il design di Samsung Galaxy S9

    Il design di Samsung Galaxy S9 e S9 Plus andrà a ricalcare da vicino quello offerto da Samsung Galaxy S8 e S8 Plus. Dunque, design bezel-less con doppia curvatura da ambo i lati del display, che andrà ad occupare quasi tutto lo spazio frontale con l’Infinity Display design che tanto ha lasciato a bocca aperta pubblico e critica al momento dell’ufficializzazione.

    .

    Samsung Galaxy S9 con processore a 7nm

    Il capo del settore semiconduttori di Samsung ha affermato che la tecnologia costruttiva dei processori, con processo produttivo a 7nm, è particolarmente delicata, visto che si deve introdurre la nuova generazione di equipaggiamenti per la litografia a ultravioletti estremi (EUV), che aiuterà a livellare verso il basso i microscopici transistor uno vicino all’altro. Qualcosa che a oggi è impensabile per una produzione di massa come il top di gamma dei coreani, ma che potrebbe diventare realtà con il futuro Galaxy S9.

    Uscita e prezzo di Samsung Galaxy S9

    L’uscita di Samsung Galaxy S9 dovrebbe avvenire intorno al prossimo aprile per un prezzo del tutto paragonabile a S8, dunque nell’ordine degli 829 euro.