Marvell Plug Computing: Pc microscopici e ecologici

Marvell ha presentato una nuova serie di computer microscopici sotto il brand Plug Computing

Pubblicato da redazione tecnocino Lunedì 29 giugno 2009

Marvell sbarca in Europa con un interessante progetto che farà sicuramente piacere a tutti gli appassionati di hitech e di informatica. I suoi Plug Computing sono computer grandi come un caricabatterie, consumano pochissimo e offrono prestazioni ottimali per un uso domestico.

A vederli così possono sembrare infatti adattatori di corrente o caricabatterie, ma osservandoli con più attenzione ecco comparire porte USB o Ethernet… sono dei Pc in miniatura! Marvell Semiconductor ha presentato una nuova gamma di computer micro SheevaPlug che possono diventare un server domestico dedicato alla multimedialità o alla condivisione non appena si collegano alla corrente.

La scheda tecnica del modello più mignon comprende un processore da 1,2 GHz, sistema operativo Linux ed è dotato di una porta USB 2.0 e può diventare un ponte per accedere ai file personali da qualsiasi parte del mondo attraverso Internet in modo sicuro. E’ disponibile anche Pogoplug grazie al quale si può condividere e visualizzare file in remoto tramite un canale sicuro e criptato; inoltre è compatibile con iPhone con una App scaricabile da iTunes.

Anche lui ha processore Sheeva da 1,2 GHz con 512MB di Ram e 32 KB di cache L1 + 256 KB di cacle L2. Il sistema operativo è caricato su una memoria NAND Flash da 512 MB, che lascia spazio per programmi aggiuntivi. Il trasferimento file avviene attraverso una porta Giga Ethernet, consuma circa 1/10 rispetto a un Pc tradizionale. In Italia vedremo questi prodotti con il brand Buffalo, D-Link, LaCie e Seagate.