Antennagate: Steve Jobs dà il ben servito al responsabile di iPhone 4

Non è un licenziamento, si usa chiamarlo “dimissionamento” anche se in sé non esiste come termine quello che ha coinvolto Mark Papermaster, che fino a inizio Giugno scorso era uno dei responsabili Apple più in vista e con maggiore futuro, mentre ora ha ricevuto il ben servito   Chi è costui? E’ il responsabile del […]

Pubblicato da Diego Barbera Lunedì 9 agosto 2010

Antennagate: Steve Jobs dà il ben servito al responsabile di iPhone 4

Non è un licenziamento, si usa chiamarlo “dimissionamento” anche se in sé non esiste come termine quello che ha coinvolto Mark Papermaster, che fino a inizio Giugno scorso era uno dei responsabili Apple più in vista e con maggiore futuro, mentre ora ha ricevuto il ben servito
 
Chi è costui? E’ il responsabile del settore hardware del nuovo iPhone presentato ossia il “4”, che sin dal debutto ha sofferto di gravi problemi di ricezioni dovuti alla poi cosiddetta Death Grip ossia all’impugnatura della morte che azzera (quasi) il livello in entrata

E’ la prima vera vittima dell’Antennagate, anzi no, è la seconda visto che i primi sono stati proprio i consumatori che hanno speso fior di quattrini per poi dover necessariamente ripiegare su custodie a effetto cerotto. Steve Jobs dimissiona il responsabile del danno.
 
D’altra parte i mancini in USA e nel resto del mondo sono tantissimi, lo stesso presidente Obama lo è, e una presa sconfortevole va a tutto danno dell’intero pacchetto. Senza Mark Papermaster, ora Apple dovrà trovare un nuovo responsabile per l’hardware di iPhone e iPod, per ora il settore sarà affidato Bob Mansfield, senior vice president. Tra l’altro Papermaster era finito in tribunale dopo il divorzio con IBM per aver violato un vincolo contrattuale che gli impediva di accasarsi con un rivale.