Smartphone per pagamenti wireless da Starbucks

Strarbucks inaugura la possibilità di effettuare pagamenti attraverso lo smartphone, grazie a una speciale applicazione dedicata. La celebre catena di caffetterie nata in America e diffusasi velocemente in tutto il mondo (presto anche in Italia) è sempre stata amica della tecnologia e questa è la naturale evoluzione dei servizi offerti. In un primo momento si […]

Pubblicato da Diego Barbera Venerdì 21 gennaio 2011

Smartphone per pagamenti wireless da Starbucks

Strarbucks inaugura la possibilità di effettuare pagamenti attraverso lo smartphone, grazie a una speciale applicazione dedicata. La celebre catena di caffetterie nata in America e diffusasi velocemente in tutto il mondo (presto anche in Italia) è sempre stata amica della tecnologia e questa è la naturale evoluzione dei servizi offerti. In un primo momento si potrà pagare grazie ai vari modelli di Blackberry di RIM oltre che iPhone e iPod Touch di Apple. Un nuovo spunto per prendersi un caffè o gustarsi un buon dolcetto dopo aver controllato la posta e magari qualche informazione utile grazie alla rete Wi-Fi diffusa d’ordinanza per il locale.

Uno dei motivi del successo planetario di Starbucks sta anche nella sua dedizione alla tecnologia con Internet Wi-Fi diffuso gratuitamente nei locali per i clienti che così possono collegarsi con smartphone, tablet oppure direttamente con il portatile.
 
L’ultima novità riguarda la possibilità negli States di pagare la propria consumazione attraverso dispositivo Blackberry, iPhone o iPod Touch grazie a una speciale app chiamata “Starbucks Card Mobile app” e passando il telefono sul codice a barre. Da lì sarà poi scalato il totale dalla carta di credito collegata.
 
Già un utente su cinque ha utilizzato il sistema a una sola settimana dal debutto e si richiede a gran voce la versione per Android visto che è il sistema operativo più in crescita di tutti. Intanto piccola curiosità: è in arrivo la tazza XXL da ben 916 millimetri di capacità, la Trenta Cup!