Come proteggere i file su Dropbox: la guida completa

La sicurezza non è mai troppa al giorno d'oggi quando si parla di computer. Vediamo tutti i metodi per proteggere correttamente i nostri file e cartelle su Dropbox.

da , il

    Come proteggere i file su Dropbox: la guida completa

    Dropbox è sempre più diffuso nelle nostre case, per cui è utilissimo sapere come proteggere i file di Dropbox. In tantissimi usano questo strumento cloud soprattutto gratuitamente, accaparrandosi i due giga di spazio offerti, ma sono in tanti che usufruiscono degli abbonamenti e dei tera messi a disposizione. Ci si può mettere dentro di tutto in Dropbox: musica, video, immagini, documenti più o meno importanti. La sua utilità, anche in ambito lavorativa, è massima, dato che è possibile trasportare nel cloud migliaia di file, accessibili da qualsiasi device, che sia pc, smartphone o tablet. Data la sua importanza, Dropbox è stato spesso oggetto di attacchi hacker, gente che è riuscita ad avere accesso a cartelle e file personali, violando ogni tipo di privacy. Vediamo quindi come proteggere al meglio questi file, dicendo anche che lo stesso Dropbox mette a disposizione diversi metodi di sicurezza, per evitare che estranei possano avere accesso alla nostra vita informatica.

    Come proteggere file su Dropbox: password

    Sembra la scoperta dell’acqua calda, ma è utile ricordarlo: per proteggere qualsiasi file si deve usare una password originale, complessa, difficile. Questo non solo per Dropbox, ma per qualsiasi accesso informatico avere una password tipo 0000, oppure 1234, ci porrà come molto più vulnerabili ad attacchi. La password deve essere complicata, alfanumerica, magari con aggiunta di caratteri speciali, maiuscole e minuscole. Solo in questo modo si potranno ridurre al minimo i cyberattacchi.

    Ecco i passaggi per cambiare password su Dropbox

    • Fate il Log-in
    • Impostazioni dal vostro Account
    • Security
    • Selezionate il link per cambiare la password

    Come proteggere file su Dropbox: autenticazione a due fattori

    Se la password alfanumerica non basta, Dropbox permette anche un secondo tipo di protezione. Si tratta di un codice di sicurezza che viene inviato tramite SMS o comunque fornito sullo smartphone dopo aver inserito la password corretta di Dropbox. La sicurezza non è mai troppa!

    Ecco i passaggi per avere l’autenticazione a due fattori

    • Fate il Log-in a Dropbox
    • Impostazioni dal vostro Account
    • Security
    • Selezionate il link per cambiare l’opzione Two-Step verification
    • Scegliere come ricevere il secondo codice di protezione: tramite SMS o tramite un’Applicazione Mobile

    Nel momento in cui selezionate una delle due tipologie di protezione, vi verrà inviato un codice di emergenza da ben 16 caratteri, che vi servirà nel caso in cui perdiate il telefono o non potrete avere accesso allo smartphone. E’ un codice da tenere in luogo sicuro, in modo da poter accedere alle vostre cartelle Dropbox anche in caso di emergenza.

    Come proteggere file su Dropbox: Controllare chi accede

    Come sappiamo, le cartelle di Dropbox sono accessibili da qualsiasi device, per cui ci possono essere diversi PC, smartphone o tablet collegati. Naturalmente è possibile che in diversi (familiari, conviventi, parenti, etc) abbiano gli accessi ai nostri file e cartelle. E’ giusto magari tenere monitorato il tutto, per evitare brutte sorprese.

    Ecco i passaggi per monitorare l’accesso al nostro Dropbox

    • Fate il Log-in a Dropbox
    • Impostazioni dal vostro Account
    • Security
    • Vedrete prima le sessioni aperte, in seguito i device collegati al vostro account

    Qui bisogna stare attenti: se vedete qualche device che non conoscete, o qualche accesso strano, magari da paesi esteri, è probabile che qualcuno non di vostra conoscenza abbia avuto accesso al vostro Dropbox. Per cui è utile cambiare password, poi naturalmente scollegare il device straniero e chiudere la sessione aperta.

    Come proteggere file su Dropbox: notifiche via mail

    Appena un device o qualcuno accede da un dispositivo, si può fare in modo che vi arrivi una mail, in modo da poter avere sempre la situazione sotto controllo. Se avete ricevuto una mail e non siete a conoscenza che qualcuno stia guardando le vostre cartelle, è meglio disabilitare subito questo utente.

    Ecco i passaggi per avere le notifiche via mail

    • Fate il Log-in a Dropbox
    • Impostazioni dal vostro Account
    • Scheda Profilo, spuntate le opzioni a vostra scelta per quanto riguarda le notifiche via e-mail; queste le possibilità: Dropbox è quasi pieno, E’ stato collegato un nuovo dispositivo a Dropbox, Una nuova app è stata collegata a Dropbox, Dropbox newsletter

    Naturalmente a voi interessano i dispositivi collegati a Dropbox, ma comunque a parte la newsletter è utile flaggarle tutte.

    Come proteggere file su Dropbox: le applicazioni collegate

    Non è diffusissima come prassi, ma ci sono applicazioni che si collegano a Dropbox: queste app ci chiedono il permesso di accedere alle nostre cartelle, informazioni e file. Per non intaccare la sicurezza del nostro Dropbox è utile stare sempre all’erta e controllare le appe collegate.

    Per farlo basta:

    • Log-in a Dropbox
    • Impostazioni dal vostro Account
    • Scheda My App
    • Controllare quali e quante Applicazioni sono collegate al vostro account e, nel caso, fare una ripulita di quelle più sospette

    Come proteggere file su Dropbox: Crittografare i file

    Ok, tutto quello che abbiamo scritto in precedenza è utile e necessario, ma nulla è meglio della crittografia dei file. Cosa significa? La crittografia è un metodo per rendere illeggibile e non usabile un file da parte di persone non autorizzate. Ci sono programmi esterni a Dropbox che permettono di crittografare file interni al cloud, per renderli inaccessibili a persone quindi non autorizzate. Vediamo alcuni programmi che fanno al caso nostro.

    7-Zip

    Programma molto semplice da usare. Permette di scegliere a una cartella, o anche ogni singolo file, una password specifica per aprirlo.

    SafeMonk

    Programma simile a quello precedente, permette di criptare file e cartelle per poi poterli aprire da Pc doove è installato o anche in tutti gli Smartphone dove è stata scaricata la app.

    Boxcryptor

    Altro software simile, permette di crittografare i file localmente prima di caricarli sul cloud o su quello di scelta.

    Cloudifile

    cloudifile

    Altro programma utile è Cloudifile, un servizio che vuole aggiungere un ulteriore tassello a livello di protezione dei vostri documenti (immagini, video,…) che caricate su Dropbox, il servizio di storage online. Come intende farlo? Semplicemente facendo una crittografia di tutti i vostri contenuti prima che li carichiate sul cloud.< Cloudifile consta di due applicazioni: una per PC e Mac, l’altra per i dispositivi Android. E per i device iOS? In futuro arriverà una versione anche per quelli. Il procedimento è semplice: prima di tutto va installata l’applicazione per computer e impostato l’account e in seguito si va avanti con la configurazione della versione Android. Come detto in precedenza, tutto ciò che andrete a caricare via Cloudifile verrà crittografato, ma il bello è che se vengono scaricati direttamente da Dropbox verranno resi illeggibili. Tuttavia sull’app Cloudifile possono essere visualizzati senza problemi. Una volta che lanciate il download, il servizio di sicurezza si accerterà di decriptarli, così da essere leggibili normalmente.

    E’ possibile anche utilizzare la funzione Condividi, tipica di Android, grazie alla quale Cloudifile può eseguire il caricamento dei file anche da applicazioni esterne. E’ possibile anche mandare dei file da Cloudifile verso altre applicazioni. Per farvi capire meglio di cosa stiamo parlando, ecco a voi un filmato che spiega nei dettagli come funziona il servizio di sicurezza.