E-commerce: come aumentare il traffico grazie alla consulenza SEO

Aumentare il traffico di un e-commerce grazie a un consulente SEO è possibile: ecco le tecniche migliori e i consigli per farlo

Pubblicato da Redazione NanoPress Venerdì 26 giugno 2020

E-commerce: come aumentare il traffico grazie alla consulenza SEO
Foto Shutterstock | di jamesteohart

Gli e-commerce sono dei portali web estremamente complessi, infatti bisogna occuparsi di tantissimi aspetti diversi rispetto a un normale sito web o a un blog. In particolare bisogna riuscire a raggiungere gli utenti in target, per ottenere traffico selezionato in base al tipo di prodotti in vendita, utilizzando tecniche SEO per aumentare il traffico organico.

Ovviamente l’ottimizzazione SEO è efficace soltanto se il negozio online è ben strutturato, con un progetto serio alle spalle e una progettazione accurata del business. Incrementare le visite se lo store virtuale non è in grado di offrire un servizio adeguato non ha molto senso, per questo motivo è indispensabile capire se esistono le basi per un intervento del genere.

Per farlo è necessario rivolgersi a un consulente SEO per e-commerce esperto, uno specialista con anni di esperienza come Roberto Serra per comprendere se è possibile implementare attività di ottimizzazione per i motori di ricerca. La SEO può indicare la strada da percorrere e migliorare le prestazioni del portale, tuttavia si possono raggiungere i risultati sperati solo se l’e-commerce può soddisfare le esigenze degli utenti una volta che entrano nel negozio digitale.

Analizzare le parole chiave per scoprire le keyword su cui puntare

Molti e-commerce vengono messi online senza una SEO Audit, un processo con il quale è possibile studiare il mercato, scoprire le nicchie profittevoli, analizzare la concorrenza e definire la strategia da adottare per il progetto. Questa fase è davvero essenziale, per questo motivo dovrebbe essere sempre svolta prima di costruire il business online, per cominciare nel modo giusto a partire dalla realizzazione della struttura del portale fino alla creazione dei contenuti giusti.

Uno degli aspetti principali per un negozio virtuale è infatti il content strategy, ovvero la redazione di contenuti strategici per posizionare il sito in base alle parole chiave di riferimento per la propria attività commerciale. Uno store online non significa soltanto inserire schede prodotto e processi di vendita, ma richiede un lavoro preciso per garantire il corretto posizionamento del portale perle keyword più importanti.

Comparire nelle SERP giuste consente di ottenere traffico organico in linea con le finalità dell’e-commerce, riducendo gli investimenti nelle campagne di advertising a pagamento. Ciò permette di ricevere visite ottimizzate, per offrire prodotti in grado di soddisfare le necessità degli utenti per quella esigenza specifica. Per farlo bisogna svolgere analisi professionali degli intenti di ricerca, poiché una scelta sbagliata potrebbe portare traffico non allineato con il negozio digitale, vanificando tutti gli sforzi.

Aumentare l’autorevolezza del brand per rafforzare il marchio

Oggi è fondamentale costruire un brand forte e riconoscibile, altrimenti l’intero business potrebbe essere compromesso e non raggiungere i risultati previsti. La creazione di un marchio offre diversi vantaggi, infatti aumenta l’autorevolezza del portale, migliora il ranking del sito sui motori di ricerca e permette di ottimizzare il tasso di conversione. Se gli utenti si fidano del brand saranno più inclini a comprare, altrimenti la percentuale di abbandono del carrello sarà inevitabilmente elevata.

Con la SEO off-site è possibile lavorare sul brand, attraverso attività di link building, social mention e Digital PR, con le quali far crescere la popolarità del marchio sia nei confronti degli utenti sia agli occhi dei motori di ricerca come Google. Sicuramente non si tratta di un’azione immediata ma richiede tempo, impegno e investimenti, tuttavia può assicurare risultati notevoli e duraturi nel lungo termine, per un business solido che possa affermarsi in maniera stabile nel proprio settore.

La link building è rivolta maggiormente al ranking nelle SERP, con la promozione di collaborazioni con siti web, giornali online e portali che aiutano ad aumentare l’autorevolezza dell’e-commerce ai fini del posizionamento sui motori di ricerca.

Le Digital PR permettono di far conoscere il brand nell’ambiente, un’attività oggigiorno strettamente legata alla link building. I social invece consentono di comunicare con gli utenti in modo diretto, incrementando la brand awareness e la percezione del marchio.

Migliorare le prestazioni e l’usabilità dell’e-commerce

Per aumentare il traffico verso il proprio e-commerce è fondamentale lavorare sulle prestazioni del portale,un’attività che fa parte delle competenze SEO in quanto permette di migliorare il posizionamento su Google.

Il sito deve caricarsi velocemente, avere un design responsive e garantire un’esperienza di navigazione ottimale sia dagli accessi da pc sia su quelli realizzati dai dispositivi mobili, quindi da smartphone e tablet.

Negli ultimi anni è cresciuto il numero di utenti che navigano dal telefono, con un forte incremento del mobile shopping, perciò è necessario accertarsi che il negozio online sia in grado di garantire una navigazione adeguata da questi device. Il tempo di caricamento deve essere quanto più basso possibile, cercando di rimanere al di sotto dei 3/4 secondi, considerando che ogni secondo in più può far perdere centinaia o migliaia di visite organiche.

Monitorare ogni attività usando l’analisi dei dati

Rivolgendosi a un consulente SEO per migliorare il traffico dell’e-commerce, una scelta che andrebbe presa per tempo accompagnando tutto lo sviluppo del progetto, è possibile monitorare ogni attività in modo analitico. In particolare bisogna tracciare i risultati di tutte le azioni intraprese, per giudicarne le prestazioni in base a una serie di KPI personalizzati, ovvero di parametri personalizzati per valutare le performance.

L’analisi dei dati consente di comprendere i risultati del lavoro svolto, per apportare le dovute alterazioni qualora ce ne fosse bisogno, abbandonando attività poco remunerative e aumentando gli investimenti laddove risulta più redditizio.

Oggi è possibile misurare qualsiasi azione realizzata, un vantaggio competitivo importante offerto dal mondo digitale, tuttavia è indispensabile capire cosa monitorare e giudicare in modo appropriato le indicazioni fornite dai numeri, per capire come procedere tramite il supporto di un esperto SEO.

Leggi anche: e-commerce, un italiano su sei acquista dal cellulare